Giovedì 19 Aprile 2018
Vincitore del progetto 'MigrArti' del Mibact. Riprese a S. Teresa fino a fine aprile


"Scharifa", la storia di una donna marocchina nel nuovo corto di Fabrizio Sergi

24/03/2018 | CULTURA E SPETTACOLI

891 Lettori unici

La protagonista e a destra Sergi, Panzera e Ucchino

Sarà “Scharifa” il nuovo cortometraggio del regista Fabrizio Sergi, risultato vincitore nella terza edizione del progetto “MigrArti – Spettacolo e Cinema per l'anno 2018, promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Direzione generale cinema, unico cortometraggio selezionato in Sicilia. La produzione esecutiva è affidata a Ninni Panzera per “La Zattera dell'Arte”, in partenariato con l'associazione Penelope di S. Teresa di Riva. L'obiettivo di MigrArti è quello di contribuire alla valorizzazione e alla diffusione delle culture di provenienza delle comunità di immigrati stabilmente residenti in Italia, nell’ottica dello sviluppo della reciproca conoscenza, del dialogo interculturale e dell’inclusione sociale. "Scharifa", nome di fantasia, vedrà protagonista Khadija Amzil, mediatrice culturale, che ha già collaborato in passato con il regista Sergi, tra gli altri saranno presenti il catanese Guido Vittorino e Cettina Sciacca, attrice e regista teatrale, già responsabile artistico del gruppo Sikilia. Molte le comparse che prenderanno parte al progetto, soprattutto ragazze nigeriane ospitate nei centri di accoglienza che offriranno le loro drammatiche testimonianze. Il film, che narra la storia di Scharifa, una donna marocchina, è tratta da un soggetto dell'artista Nino Ucchino e si snoda all'interno del teatro "Val d'Agrò" con esterni che saranno girati sulle spiagge del comprensorio jonico. Anche il cast tecnico prevede la partecipazione di migranti che affiancheranno le maestranze locali. Il film, che si prevede concluso in estate, sarà valutato per una possibile partecipazione alla prossima biennale di Venezia e trasmesso in rete su canali televisivi nazionali.

 

 

Il progetto è stato presentato oggi pomeriggio nel corso di una conferenza stampa all’Help center di S. Teresa, struttura gestita dalla Penelope, alla presenza del regista Fabrizio Sergi, del produttore Ninni Panzera, dell’artista Nino Ucchino, del sindaco Danilo Lo Giudice, di Cettina Sciacca dei Sikilia, del presidente di Penelope, Giuseppe Bucalo, della responsabile dell'Help, Antonella Casablanca, della protagonista del corto e di alcune comparse. “É un'esperienza affascinante – ha commentato il regista Sergi – che permetterà di vedere con occhi diversi altre realtà tanto lontane quanto vicine a noi. Voglio ringraziare per questo Ninni Panzera per aver creduto in questo progetto fin dall'inizio, allo stesso modo l'associazione Penelope e quanti, con entusiasmo, stanno già collaborando alla buona riuscita del progetto”. Domenica 29 aprile si girerà l'ultima scena corale presso il teatro "Val d'Agrò" di S. Teresa di Riva e quanti volessero partecipare come comparse potranno inviare una richiesta all'indirizzo: sharifashortfilm@libero.it.

 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.