Martedì 25 Luglio 2017
Il saggio dello studioso di Gallodoro sarà esposto giovedì nella chiesa di S. Onofrio


Salvatore Mosca presenta "Pittura e Controriforma a Casalvecchio Siculo"

27/12/2016 | CULTURA E SPETTACOLI

849 Lettori unici

La copertina del libro e l'autore Salvatore Mosca

Giovedì 29 dicembre alle ore 18:00, nella chiesa madre di S. Onofrio Anacoreta di Casalvecchio Siculo, si svolgerà la presentazione del volume Sulle tracce di Gaspare Camarda. Pittura e Controriforma a Casalvecchio Siculo” (introduzione di Francesca  Campagna Cicala) pubblicato nella collana “Museo e dintorni” a cura di Gioacchino Barbera della casa editrice Magika di Messina, opera dello studioso di Gallodoro Salvatore Mosca, laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Catania e appassionato di Storia dell’Arte, già autore del testo “Il gonfalone antonelliano di Gallodoro. Problemi e congetture” (Armando Siciliano Editore) e di vari articoli su riviste specializzate e quotidiani. L’evento sarà moderato da Francesco Nicita, con i saluti di padre Gabriele Sgroi, parroco di Casalvecchio Siculo, e del sindaco Marco Saetti. Il volume sarà presentato da Franz Riccobono, con l’intervento finale dell’autore del libro. Il saggio si propone lo studio di una serie di dipinti inediti o poco noti, databili a cavallo tra Cinque e Seicento appartenenti al patrimonio figurativo di Casalvecchio, piccolo e antico borgo della Valle d’Agrò. L’autore, da un lato, ha cercato di cogliere attraverso un processo di lettura stilistica e iconografica delle opere casalvetine un possibile rapporto di dipendenza con la civiltà pittorica di Messina. Dall’altro, ha tentato di rispondere al quesito, se tali produzioni possano essere espressamente considerate “arte della Controriforma”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.