Martedì 26 Settembre 2017
Verrà conferita al figlio del Nobel nel corso di una cerimonia al Parco letterario


Roccalumera, cittadinanza onoraria ad Alessandro Quasimodo

17/08/2017 | CULTURA E SPETTACOLI

356 Lettori unici

Alessandro Quasimodo

Alessandro Quasimodo, figlio del poeta e Premio Nobel Salvatore e della danzatrice Maria Cumani, riceverà venerdì 18 agosto la cittadinanza onoraria di Roccalumera. Il conferimento avverrà nel corso di una cerimonia in programma al Parco letterario “Salvatore Quasimodo” che ha sede nell’antica stazione ferroviaria, con inizio alle 20.30. Durante la serata Alessandro Quasimodo terrà un recital di poesie del padre, dal titolo “Un Nobel a Roccalumera” , nel corso del quale racconterà il costante rapporto tra la famiglia Quasimodo e Roccalumera; saranno poi presentanti alcuni documenti inediti che testimoniano la presenza della sua famiglia a Roccalumera (Vincenzo Quasimodo, nonno del poeta e bisnonno di Alessandro, fu vicesindaco di Roccalumera tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento). Alla cerimonia interverranno numerose autorità tra cui sindaco Gaetano Argiroffi, l’assessore alla Cultura Sebastiano Foscolo, il presidente del Consiglio comunale, i capigruppo consiliari, lo scrittore e giornalista Danilo Ruocco, il pittore Pietro Bitto e i fratelli Carlo e Sergio Mastroeni, fondatori del Parco Quasimodo, che ogni anno attira moltissimi turisti e studiosi a Roccalumera, nei luoghi dove Salvatore Quasimodo trascorse gli anni dell’infanzia e della giovinezza nella casa familiare in via Umberto I e dove tornava per riabbracciare i propri cari quando si era trasferito al Nord. Alessandro Quasimodo nei suoi recital e opere ha sempre portato il nome di Roccalumera nel mondo attraverso i componenti poetici del padre ed ha dato il suo fondamentale apporto per la creazione del Parco letterario a Roccalumera.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.