Martedì 27 Giugno 2017
Prima giornata di eventi tra matematica e teatro al Liceo 'Caminiti' di S. Teresa


Pi greco day e Pirandello, partito il "Festival della cultura scientifica"

14/03/2017 | CULTURA E SPETTACOLI

1123 Lettori unici

Gli studenti durante la sfilata del Pi greco

Ha preso il via oggi il “Festival della cultura scientifica” al Liceo scientifico “Carmelo Caminiti” di S. Teresa di Riva, kermesse che vedrà impegnati gli studenti per tre giorni con l’intento di esaltare la cultura scientifica nella sua globalità e renderla realmente fruibile da parte di un numeroso e attento pubblico. Oggi è stato celebrato il Pi greco day, divenuto ormai un simbolo per tutti gli amanti della matematica e che coinvolge con numerose attività migliaia di studenti in tutto il mondo. La manifestazione è iniziata  con una sfilata di tutte le cifre che compongono il 3,14, la costante che esprime il rapporto fra la circonferenza e il suo diametro, offrendo un suggestivo spettacolo; subito dopo è stato possibile assistere a coinvolgenti coreografie ed espressioni artistiche preparate dai ragazzi ed eseguite nel cortile del Liceo.

Le classi del Triennio hanno poi assistito nella palestra a uno spettacolo teatrale intitolato “Un’ora con Pirandello”, condotto e realizzato da Salvo e Eduardo Saitta. I due noti attori catanesi sono riusciti, ciascuno con modalità diverse ma con autentica maestria, a mettere gli alunni a stretto contatto con la figura di Pirandello, coinvolgendoli con brevi estratti delle sue opere ma allo stesso tempo intrattenendoli con digressioni di spiccata ironia e con spaccati della vita reale. Con consumata abilità sono riusciti a mantenere desta l’attenzione e la curiosità dei presenti attualizzando le espressioni e le riflessioni dello scrittore agrigentino, che rappresentano una pietra miliare della letteratura italiana.

I ragazzi di tutte le classi quinte si sono in seguito resi protagonisti con la proiezione di cortometraggi: gli alunni hanno rappresentato estratti da “Cosi è (se vi pare)” e da “Uno, nessuno e centomila” con l’intento di indagare sul rapporto che lega Pirandello e la matematica, universi che si intrecciano e che offrono motivo di riflessione e interesse per tutti. I ragazzi del biennio hanno potuto prendere parte a una stimolante conferenza dal titolo “Matematica e architettura” tenuta dall’architetto Carmelo Celona. Gli alunni hanno inoltre avuto la possibilità di sfidare se stessi e i compagni nella risoluzione di numerosi enigmi, quesiti e giochi matematici, suscitando nelle proprie classi un particolare interesse, facendo apprezzare anche ai più scettici il grande significato di questa materia spesso ingiustamente screditata e evidenziandone le immense potenzialità.











COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.