Mercoledì 15 Agosto 2018
Numerose iniziative in omaggio al premio Nobel, tra cui un annullo filatelico speciale


Da Roccalumera a Messina eventi per il 50° della morte di Quasimodo

13/06/2018 | CULTURA E SPETTACOLI

469 Lettori unici

Il premio Nobel Salvatore Quasimodo

Al via a Roccalumera da giovedì 14 giugno, fino alla fine dell’anno, le celebrazioni per il 50° anniversario della morte di Salvatore Quasimodo, scomparso il 14 giugno 1968, a cura del Comitato organizzatore costituito dalla Città metropolitana di Messina, che è l’Ente promotore, dall’Università, dal Teatro Vittorio Emanuele, dal Parco Letterario Quasimodo, dal Club Amici di Salvatore Quasimodo, dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Capo d’Orlando, dagli Istituti Jaci e Quasimodo e dal Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. In calendario numerose iniziative volte a rendere omaggio alla straordinaria figura de premio Nobel per la Letteratura nel 1959, che a Roccalumera trascorse gli anni dell’infanzia e giovinezza in casa dei nonni e incominciò a scrivere le sue prime poesie. Proprio per l’importanza di questi eventi Poste Italiane realizzerà un annullo filatelico speciale acquistabile il 14 giugno al Parco Letterario Quasimodo di Roccalumera. Dal 14 giugno presso il Parco Quasimodo sarà allestita una mostra di cartoline d’epoca e di filatelia tematica su Salvatore Quasimodo a cura del Circolo Filatelico Peloritano.

 

GLI EVENTI A ROCCALUMERA

GIOVEDi’ 14 - PARCO LETTERARIO SALVATORE QUASIMODO (Antica stazione ferroviaria di  Roccalumera)

- ore 10.00 Deposizione corona floreale presso il monumento dedicato al Poeta. (Piazza Quasimodo)

- ore 10.30 Cerimonia di presentazione dell’annullo filatelico dedicato al 50° anniversario della morte di Quasimodo realizzato da Poste Italiane in collaborazione con il Circolo Filatelico Peloritano.

- ore 11.30 Convegno “Salvatore Quasimodo: cinquant’anni dopo”. Relatori: avv. Carlo e Sergio Mastroeni (Parco Quasimodo), prof. Giuseppe Rando (Univ. di Messina), Marisa Sturiale (cugina del poeta), avv. Francesco Carrozza. Poste Italiane allestirà uno stand al Parco Quasimodo dove sarà possibile acquistare l’annullo filatelico e il francobollo: orario 9.30 - 13.30

MARTEDI’ 19 GIUGNO - PARCO LETTERARIO SALVATORE QUASIMODO 

ore 19.30 Inaugurazione della mostra di Silvio Zampieri “Per me c’è l’ombra che è la mia luce”, opere neo chiariste ispirate ai luoghi e alle poesie giovanili di Salvatore Quasimodo. In mostra fino al 7 settembre.

GIOVEDI’ 21 GIUGNO (FESTA DELLA MUSICA) - PARCO LETTERARIO SALVATORE QUASIMODO 

ore 19.00 Concerto di Gesuele Sciacca su poesie di Salvatore Quasimodo e Maria Cumani musicate dallo stesso.


GLI EVENTI A MESSINA

GIOVEDI' 14 GIUGNO

- ore 16.30 Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lucio Barbera” (sede dell’Archivio Quasimodo di proprietà della Città metropolitana) saluti istituzionali dell’assessore regionale ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa, del Sindaco metropolitano Renato Accorinti, della Dirigente della V Direzione Anna Maria Tripodo. Introdurrà e coordinerà i lavori Angela Pipitò, direttrice della Galleria d’Arte.

- ore 17.30 proiezione di un filmato originale dell’assegnazione della cittadinanza onoraria a Salvatore Quasimodo nel 1960, donato all’Archivio Quasimodo dalla Famiglia Davoli; subito dopo recital di poesie di Salvatore Quasimodo recitate dalla viva voce di Gianni Di Giacomo.

Durante l’incontro sarà presentato l’annullo filatelico speciale dedicato al 50° anniversario della morte di Salvatore Quasimodo, realizzato da Poste Italiane in collaborazione con il Circolo Filatelico che ha curato per la serata anche una esposizione di cartoline d’epoca su Messina prima e dopo il terremoto. All’interno della Galleria d’Arte sarà allestito uno spazio filatelico, a cura dello stesso Circolo, dove sarà possibile trovare cartoline a tiratura limitata con l’annullo filatelico speciale.

- ore 18,30 inaugurazione della mostra “Gli anni di Quasimodo a Messina”, un'esposizione fotografica e documentaria sulla vita e sull’attività del poeta a Messina dagli anni giovanili alla sua partecipazione all’Accademia della Scocca, con documenti originali e articoli di stampa dell’epoca provenienti dall’Archivio Quasimodo.  La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 15,00 alle 17,30.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.