Martedì 21 Novembre 2017
Al Palacultura esposizioni di artisti allestite in collaborazione con il Comune


"Autunno in mostra", nuova iniziativa del Caffè d'arte di S. Teresa

di Filippo Brianni | 24/10/2017 | CULTURA E SPETTACOLI

626 Lettori unici

Pino Morales e Daniela Tania Linguanti

Sta per compiere in questi giorni appena un mese di “vita”, ma l’edizione 2017/18 del Caffè d’Arte di S. Teresa di Riva non solo cammina, ma già corre. Più dello scorso anno. Un mese intenso, che ha consentito di far salpare i concorsi di pittura e poesia e soprattutto ha tenuto a battesimo una nuova iniziativa, “Autunno in mostra”. Si tratta di tre esposizioni di artisti locali allestite al Palazzo della Cultura, organizzate dall’associazione "Il Paese di fronte al Mare" in collaborazione con il Comune. Nel primo ciclo di mostre, dal 16 al 20 ottobre, hanno esposto pittori e scultori già presenti negli anni scorsi al Caffè d’Arte: Daniela Tania Linguanti (vincitrice dell’ultima edizione del premio Boccavento), Pino Morales, Ivan Spanò e Carmelo Moschella. La mostra è stata seguitissima, anche da parte di scolaresche che hanno potuto interagire con gli artisti. Prossimo ciclo dal 30 ottobre al 3 novembre con Gianfranco Sessa, Roswita Gruber, Corrada Calì; Pina Ardita e poi dal 13 al 17 novembre con Antonella Muscolino, Nunziella Mazzullo e Pippo Foti. Sarà possibile visitare la mostre dal lunedì a venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e lunedì, martedì e venerdì dalle 16 alle ore 19.

“Davvero soddisfacente la risposta di pubblico all’inizio di questa stagione del Caffè d’arte” esulta la presidente Melina Patanè, motore dell’evento insieme ad Antonello Bruno e Gabriele Camelia. Venerdì, oltre alla presentazione degli artisti che avevano esposto in settimana, ha avuto luogo il quindicinale appuntamento del Caffè d’arte con il teatro protagonista grazie alla particolarissima opera “Sotto le ceneri di Caino”, un’originale riflessione sul ruolo della “fratellanza” nella storia e nella vita di ognuno, scritta da Sebastiano Patanè Ferro che l’ha interpreta insieme alla poetessa Rosalda Schillaci e a Nunzio Cartalemi. Nuovo step anche per il concorso di poesia con Nino Rizzo. Negli scorsi incontri grande protagonista era stata la letteratura e la musica. Per la letteratura, il Caffè d’Arte è stata culla per nascita della seconda opera del giovane Andrea Sturiale, che ha presentato il romanzo Gotikland, dopo aver già dato alle stampe, in passato “Ciao, Quasimodo”. Per la musica, particolarmente apprezzati gli interventi del team del chitarrista Agatino Scuderi ed i Coclea con la sorprendente esibizione del giovane Ciccio Cucinotta. Annunciate anche una serie di collaborazioni. I Melody and Time e gli Avangarde Music School del direttore artistico Rosalba Lazzarotto, avvieranno un vero e proprio gemellaggio con un progetto musicale che avrà come “vetrina” per i loro ragazzi proprio il Caffè d Arte. Storie e caratteristiche del comprensorio saranno invece al centro di una collaborazione con con Archeoclub Area Jonica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.