Venerdì 20 Ottobre 2017
Presentato a S. Teresa il cartellone degli spettacoli. La novità della rassegna di cabaret


Al "Val d’Agrò" una stagione di qualità con i Sikilia: "Teniamo vivo il teatro"

di Andrea Rifatto | 07/10/2017 | CULTURA E SPETTACOLI

908 Lettori unici

I Sikilia con il sindaco, Guarneri, Torrisi e altri ospiti

“Vogliamo tenere vivo il teatro perché quando chiude un palcoscenico è sempre una sconfitta”. Una missione, quella della “Compagnia Sikilia”, che andrà avanti anche per la stagione teatrale 2017-2018 al “Val d’Agrò” di S. Teresa di Riva. Il cartellone degli spettacoli della rassegna “Passione Teatro On” è stato presentato questa mattina nel teatro santateresino dalla direttrice artistica, Cettina Sciacca, alla presenza di ospiti d’eccezione come gli attori Enrico Guarneri e Bruno Torrisi, che hanno scelto di sostenere il percorso artistico dei Sikilia. Alla conferenza stampa sono intervenuti Antonella Messina, presidente regionale Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori), il sindaco Danilo Lo Giudice, alcuni degli attori che saranno in scena nel corso della stagione, come Eduardo e Salvo Saitta, Vincenzo Volo e Ilenia Maccarrone, il Triangolonotrio. Tra il pubblico amministratori dei comuni jonici, rappresentanti di enti e associazioni del territorio, abbonati, i componenti della Compagnia e amanti del teatro. “Una stagione teatrale che non deluderà le aspettative, un percorso ricco di spunti che saprà suscitare riso, tristezza, riflessione, rabbia e gioia: in sintesi emozioni – ha esordito Cettina Sciacca – un programma di forte richiamo, accessibile a tutti, con artisti di grande qualità e opere di indiscusso valore”. La novità di quest’anno è rappresentata dalla collaborazione con l’associazione culturale “Iltriangolonotrio” di Caltanissetta, che ha aiutato i Sikilia nell’allestimento di una mini rassegna di cabaret con quattro appuntamenti. “Mi piace l’idea di ampliare la fruibilità del teatro, con proposte dedicate a ogni tipo di pubblico, rivolte anche alla scuole e alle associazioni – ha evidenziato la direttrice artistica. “Passione Teatro On” prenderà il via il 21 ottobre con otto spettacoli in cartellone fino a fine maggio: “Il teatro ‘Val d’Agrò’ ha solo 150 posti e ciò limita le nostre attività ma gli artisti ci sono venuti incontro riducendo anche il loro cachet e dobbiamo molto alle istituzioni, ai partner privati e soprattutto agli spettatori che ci sostengono consentendoci di andare avanti nonostante le difficoltà, perché c’è fame di cultura” – aggiunge Cettina Sciacca.

“La Compagnia Sikilia merita un plauso per le difficoltà che affronta – ha sottolineato il sindaco Lo Giudice – hanno allestito un cartellone di qualità ed è un orgoglio avere una realtà di questo tipo, che va tutelata da tutti. Ognuno di noi deve ‘adottare’ una porzione di teatro per stare vicino alla Compagnia e soprattutto il pubblico deve fare la parte decisiva in quanto protagonista principale della stagione”. Per Antonella Messina il “Val d’Agrò” si è rivelato “un teatro-bomboniera e un punto di riferimento culturale da valorizzare”: “Non conoscevo questa realtà e devo dire che è fantastica – ha detto – ho visto tanta energia e passione e questo è fondamentale per andare avanti. Chiudere un teatro è sempre un danno irreparabile e di questi tempi purtoppo capita spesso.” La presidente della Fita ha suggerito ai Sikilia di dare vita a una minirassegna di compagnie amatoriali per ampliare l’offerta. Enrico Guarneri ha sottolineato come attorno al teatro di S. Teresa ruoti “una realtà bellissima” e di come sia importante avere l’Amministrazione vicina e un sindaco che sostiene le attività culturali in questo ambito. Per Bruno Torrisi “Cettina Sciacca è un’eroina dei nostri tempi e il teatro salva la civiltà: l’uomo morirà – ha detto l’attore catanese – quando finirà ogni forma di arte teatrale”. L'artista Nino Ucchino ha consegnato a Guarneri e Torrisi una scultura in acciaio e una litografia e nell'occasione, affiancato dal giovane regista Fabrizio Sergi, ha annunciato la prima di una regia teatrale in corso d'opera.

La stagione teatrale partirà il 21-22 ottobre con “Allegro Allegro” di Antonello Costa; poi il 25-26 novembre “Se ti sposo mi rovino” di Marco Cavallaro; il 16-17 dicembre “Pensaci Giacomino” di Luigi Pirandello con la regia di Eduardo Saitta; il 20-2i gennaio Professione falsi invalidi” de Iltriangolonotrio; il 3-4 febbraio “Signori chi è di scena” con Pippo Patavina; il 17-18 marzo “Io sono” del Teatro Claet; il 14-15 aprile “Venerdì 17-Due preti di troppo” di Antonio Grosso; il 26-27 maggio “La guerra di ruggine” con Vincenzo Volo e Ilenia Maccarrone. Gli spettacoli si terranno il sabato alle 20.30 e la domenica alle 18.30. La mini rassegna di cabaret prevede invece il 10 dicembre Toti e Totino, il 25 febbraio Martufello, il 22 aprile B&B e il 6 maggio Sergio Vespertino.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.