Giovedì 19 Aprile 2018
Blitz della Guardia costiera all'Isola Bella. Sotto sequestro anche l'attrezzatura


Taormina, sequestrati 200 ricci di mare: pescatore multato per 4mila euro

30/03/2018 | CRONACA

750 Lettori unici

I ricci e l'attrezzatura sequestrati

Nuovo sequestro di pescato da parte della Guardia costiera di Giardini Naxos. Questa mattina, nell’ambito dei consueti controlli sul territorio finalizzati a tutelare l'ambiente marino e il rispetto delle leggi sulla pesca, i militari al comando del primo maresciallo Cosimo Roberto Arizzi dopo una lunga attività di osservazione sono riusciti a bloccare un sub intento ad effettuare la pesca nelle acque prospicenti l’Isola Bella di Taormina. Al pescatore sono stati rinvenuti oltre 200 esemplari di ricci, ben oltre il quantitativo consentito per il pescatore sportivo (50 esemplari al giorno). Al trasgressore, quindi, è stata contestata una sanzione amministrativa per un ammontare di 4mila euro, così come previsto dalla normativa in materia e la Guardia costiera ha proceduto con il sequestro del pescato e di tutta l’attrezzatura utilizzata. L'operazione, oltre a tutelare le risorse ittiche, ha impedito la potenziale immissione illecita dell'echinoderma sul mercato e sulle tavole dei consumatori.  I ricci sequestrati sono risultati ancora vivi e dunque, nel rispetto della normativa vigente e dell'ecosistema marino, si è provveduto a rigettarli in mare.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.