Sabato 26 Maggio 2018
Controlli dei Carabinieri nel territorio Taorminese in occasione del 25 aprile


Spaccio di droga, due arresti e due denunce a Giardini e Gaggi

di Andrea Rifatto | 27/04/2018 | CRONACA

1852 Lettori unici

La sostanza e il denaro sotto sequestro

Un arresto e due denunce per detenzione e spaccio di droga da parte dei carabinieri della Compagnia di Taormina nel corso del ponte del 25 aprile. Un’altra persona è invece finita in carcere in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare. I militari hanno organizzato una serie di controlli straordinari del territorio a Giardini Naxos, Taormina e Gaggi, finalizzati a prevenire e reprimere i reati inerenti gli stupefacenti oltre che tesi al monitoraggio della circolazione stradale e al controllo degli esercizi pubblici (pub, ristoranti, discoteche). A Gaggi i carabinieri della Stazione di Graniti, a seguito di un servizio di osservazione, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana il 19enne Mario Giovanni Chisari, già attenzionato da tempo anche dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Taormina. In particolare, durante un posto di controllo, il giovane è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare, seguita da quella domiciliare nel corso della quale sono stati trovati 20 grammi circa di marijuana, 3 grammi circa di cocaina, un bilancino di precisione e diverse banconote di vario taglio, frutto secondo i carabinieri dell’attività illecita condotta dal 19enne. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato condotto al proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo dinanzi all’Autorità giudiziaria di Messina. Nei suoi confronti il giudice ha disposto la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di Gaggi, aggravato dall'obbligo di permanenza in abitazione tra le ore 21 e le ore 7 di ogni giorno. Nello stesso contesto i Carabinieri hanno denunciato altre due persone, trovate in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente. A Giardini, invece, i militari della locale Stazione hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione in regime degli arresti domiciliari, emesso dal Tribunale di Messina, nei confronti di Silvestro Macrì, 27 anni, già conosciuto alle Forze dell’Ordine dovendo espiare una pena residua di un anno e sei mesi per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso ed aggravato dalla recidiva, reato commesso a Taormina nel dicembre 2017. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.