Sabato 24 Febbraio 2018
Intervento della Polizia metropolitana nel torrente al confine con S. Teresa


Savoca, sequestrate tre discariche abusive con rifiuti pericolosi

di Redazione | 09/02/2018 | CRONACA

401 Lettori unici

Tre discariche abusive con rifiuti e materiali pericolosi sono state poste sotto sequestro dalla Polizia metropolitana di Messina sulla sponda sinistra del torrente Abramo, nel comune di Savoca. Le aree inquinate sono state scoperte durante un servizio di monitoraggio e controllo del territorio finalizzato all’individuazione e alla repressione di reati ambientali, eseguito dagli ufficiali di polizia giudiziaria Luifi Arito e Giuseppe Bitto della Polizia Metropolitana, coadiuvati dagli agenti Panarello, Lombardo e Magazzù, con il coordinamento del comandante Antonino Triolo. Gli agenti hanno riscontrato la presenza di tre distinte discariche dove risultano depositati in modo incontrollato materiali di varia natura fortemente pericolosi per la salute pubblica: elevate quantità di amianto, in lastre parzialmente rotte ed in fase di polverizzazione; cumuli di inerti; pneumatici fuori uso, vecchi mobili ed altro. Del ritrovamento è stato avvertito il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Messina, Rosanna Casabona, che ha disposto il sequestro delle aree in quanto è stato riscontrato il reato di deposito incontrollato di rifiuti pericolosi previsto dal Testo Unico sull'Ambiente, sussistendo il pericolo reale e concreto di alterazione, dispersione o modificazione delle cose, tracce o luoghi.  Trattandosi di rifiuti pericolosi non trasportabili e non conservabili negli Uffici giudiziari, l’intera area sequestrata è stata affidata in custodia giudiziale al responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune di Savoca.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.