Domenica 22 Ottobre 2017
Le fiamme hanno avvolto un capannone. Vigili del Fuoco al lavoro per diverse ore


Roccalumera, fabbrica di legnami distrutta da un vasto incendio

di Andrea Rifatto | 28/05/2017 | CRONACA

1731 Lettori unici

Un incendio di vaste proporzioni ha distrutto ieri sera una fabbrica di legnami a Roccalumera, in via Torrente Allume. L’allarme è scattato alle 20.20, quando al centralino dei Vigili del Fuoco è giunta la chiamata che segnalava il divampare delle fiamme all’interno di un capannone dove ha sede una società cooperativa specializzata nella produzione di casse funebri. Il rogo si è propagato in pochi minuti alimentato dal legname presente nella struttura e ha distrutto merce e macchinari risparmiando solo un angolo dove si trovavano riposti dei cofani funerari. Sul posto sono giunte due squadre dei Vigili del Fuoco dal Distaccamento di Letojanni e altre due autobotti dal Comando provinciale di Messina: i pompieri hanno lavorato senza sosta fino a tarda serata per spegnere l’incendio che ha mandato in fumo l’intero capannone, dove si trovavano anche vernici e altro materiale altamente infiammabile che ha favorito la combustione. Per introdursi nei locali i vigili del fuoco hanno adoperato bombole di ossigeno e respiratori e per domare le alte lingue di fuoco, oltre a un’ingente quantità di acqua, è stato utilizzato anche il liquido schiumogeno. Da Messina è giunto il Nucleo speciale per la verifica della pericolosità dei fumi, per verificare che non si fosse sprigionata una nube tossica nella zona. Le fiamme si sono sviluppate da una piccola catasta di legna ai piedi di un silos in acciaio, probabilmente a causa di alcune scintille sprigionate da un macchinario a fine lavorazione, poco dopo le 20. Nella fabbrica di legnami si sono recati anche i carabinieri della locale stazione, al comando del luogotenente Santo Arcidiacono, per sentire i titolari della cooperativa ed effettuare i necessari accertamenti. I tecnici dell’Enel hanno interrotto ieri sera la fornitura di energia al capannone tranciando i cavi elettrici per motivi di sicurezza.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.