Sabato 24 Febbraio 2018
Un 27enne finisce in carcere dopo essere stato bloccato dai Carabinieri


Rapina un’anziana a Scaletta e fugge: arrestato ad Alì Terme

di Andrea Rifatto | 06/02/2018 | CRONACA

1451 Lettori unici

Intervento dei carabinieri di Scaletta e Alì Terme

L’ha afferrata alle spalle rapinandola, dandosi poi alla fuga. Ma non ha fatto i conti con il rapido intervento dei Carabinieri, che l’hanno bloccato e arrestato poco dopo. A finire in manette, ieri mattina, un giovane di 27 anni incensurato, Davide Burrascano, residente nel Villaggio Santo di Messina, accusato di rapina aggravata per aver strappato di mano il portafoglio a una donna di 77 anni di Scaletta Zanclea. L’anziana, residente all’ingresso del paese in un vicolo da cui si accede da via Roma, la Statale 114, era appena uscita da un supermercato e teneva ancora in una mano il portafoglio, mentre con l’altra trainava il carrellino della spesa: appena giunta dinanzi alla sua abitazione si stava accingendo ad aprire il portone, quando è stata afferrata da dietro dal 27enne, che l’ha strattonata facendola cadere a terra e strappandole il borsellino, che non conteneva denaro in quanto la donna aveva appena fatto la spesa, e la borsa. Poi si è subito dileguato in auto imboccando la Ss114 in direzione sud. L’anziana rapinata ha chiesto aiuto e sono subito scattate le ricerche da parte dei carabinieri della locale stazione, ai comandi del maresciallo Gianluca Bonelli, che si sono messi sulle tracce del giovane allertando anche i colleghi di Alì Terme, usciti a perlustrare il territorio. Ed è stato proprio nella cittadina termale che Burrascano è stato intercettato un quarto d’ora dopo il fatto dai militari dell’Arma guidati dal luogotenente Salvatore Garufi, che lo hanno bloccato sul lungomare e arrestato insieme ai carabinieri di Scaletta. Il 27enne stava probabilmente provando a rifugiarsi a Roccalumera, dove risiedono dei parenti e dove di fatto sarebbe domiciliato, ma la sua fuga è stata interrotta. Dopo l’arresto ha ammesso le proprie responsabilità e ha indicato il luogo dove aveva nascosto la borsa. Il magistrato ha disposto per Davide Burrascano la custodia cautelare nel carcere di Messina Gazzi per rapina aggravata perché la vittima ha più di 65anni e l’episodio si è verificato in un vicolo con scarsa visibilità. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.