Venerdì 20 Gennaio 2017
Un uomo travestito da corriere ha preso di mira l'istituto Intesa San Paolo


Rapina in banca a Sant'Alessio, colpo da 60mila euro: aggrediti i dipendenti

di Andrea Rifatto | 12/12/2016 | CRONACA

5784 Lettori unici

Carabinieri e ambulanza sul posto

Rapina in banca a Sant'Alessio Siculo nel primo pomeriggio di oggi. Intorno alle 14.30 un uomo si è introdotto all'interno dell'istituto di credito Intesa San Paolo, ubicato sulla via Consolare Valeria, indossando una parrucca bionda che copriva parzialmente il volto e armato di una pistola, e dopo aver chiesto del direttore, di cui conosceva le generalità, che però era assente, ha aggredito a calci e pugni due dipendenti uomini (illesa l'impiegata donna presente nell'istituto), si è fatto consegnare l'incasso, quantificato in circa 60mila euro. Poi ha fatto perdere rapidamente le proprie tracce, fuggendo in bicicletta sulla Statale 114 in direzione Messina. A trarre in inganno i bancari e a non fare sospettare nulla di anomalo è stato l'abbigliamento dell'uomo, che indossava la divisa del corriere espresso che effettua solitamente le consegne alla filiale alessese e portava con sé un grosso pacco natalizio. Una volta scattato l'allarme sono giunti sul posto i carabinieri della stazione di Sant'Alessio e del Nucleo Radiomobile e un'ambulanza del 118 di S. Teresa di Riva. Uno dei dipendenti aggrediti è stato trasportato all'ospedale di Taormina per le ferite riportate, mentre l'altro ha ricevuto le prime cure sul posto ma non ha voluto raggiungere il nosocomio taorminese, decidendo di farsi visitare al Policlinico di Messina durante il rientro a casa con la moglie.

I militari dell'Arma, coordinati dal tenente Zagaria, vicecomandante della Compagnia di Taormina, hanno sentito i testimoni e acquisito le immagini dell'impianto di videosorveglianza della banca e di alcuni esercizi commerciali vicini. Verifiche all'interno dell'istituto anche da parte degli uomini della Scientifica, alla ricerca di eventuali tracce e impronte. Raccolte anche le testimonianze di due operai che stavano effettuando lavori di metanizzazione in una traversa di fronte all'istituto di credito e che hanno visto un uomo allontanarsi in tutta fretta in bicicletta, senza però sapere si trattasse proprio dell'autore della rapina. Intorno alle 17 una residente ha informato i carabinieri di aver rinvenuto una bicicletta davanti la propria abitazione in via Sant'Alessio Nuovo, a poca distanza dal luogo del colpo: potrebbe quindi trattarsi del mezzo utilizzato dal rapinatore che probabilmente ha poi raggiunto un complice a bordo di un'auto. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.