Mercoledì 18 Ottobre 2017
Bloccato dopo aver sottratto il cellulare all'ex compagna sulle scale di casa


Rapina e stalking, 37enne di Taormina arrestato dai Carabinieri

07/08/2017 | CRONACA

2024 Lettori unici

Un 37enne di Taormina è stato arrestato dai carabinieri della locale Stazione per rapina e atti persecutori commessi nei confronti dell’ex compagna. La donna si era presentata davanti ai militari dell’Arma e in evidente stato di agitazione aveva dichiarato che nelle scale del condominio dove abita l’ex fidanzato, stringendole forte il braccio, le aveva strappato di mano il proprio telefono cellulare, fuggendo poi a bordo della propria vettura. Dopo la denuncia da parte della vittima, le indagini, prontamente avviate dalla Compagnia Carabinieri di Taormina, hanno consentito di riscontrare quanto denunciato e attraverso sommarie informazioni testimoniali ed accertamenti  di polizia giudiziaria è stato ricostruito il castello accusatorio a carico dell’ex compagno. Le attività d’indagine condotte nelle immediatezze dei fatti e coordinate dalla Procura della Repubblica di Messina hanno consentito di raccogliere, in pochi minuti, un quadro indiziario grave. I carabinieri si sono quindi messi immediatamente alla ricerca dell’uomo che dopo poco è stato rintracciato e tratto in arresto, disposizione dell’Autorità giudiziaria. Per lui è stato disposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa. Il cellulare è stato recuperato e restituito alla donna.

I Carabinieri ricordano come le denunce da parte delle vittime di maltrattamenti in famiglia, stalking, violenze di genere e nei confronti di minori sono di fondamentale importanza per le forze dell’ordine in quanto conducono ad un immediato intervento in tutela delle vittime. L'immediatezza della risposta della Polizia giudiziaria si ricollega anche ad una specifica preparazione professionale nell'affrontare tali reati, sollecitata e coordinata dalla Procura della Repubblica di Messina, che ha stabilito precise modalità operative per giungere quanto più rapidamente possibile a tutelare tutte le vittime vulnerabili.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.