Lunedì 11 Dicembre 2017
Stilato il bilancio di tre mesi di attività svolte in mare e sulle spiagge joniche


Mare sicuro, mille controlli e sanzioni per 31mila euro dalla Guardia costiera di Giardini

21/09/2017 | CRONACA

456 Lettori unici

Una motovedetta della Guardia costiera a Taormina

Si è conclusa lunedì l’operazione “Mare Sicuro” lungo il litorale jonico, disposta dal Comando generale delle Capitanerie di porto ed iniziata il 17 giugno, con lo scopo di assicurare costantemente la presenza di personale in mare e a terra per vigilare sull’ordinato e sereno svolgimento delle attività estive a tutela dell’incolumità dei bagnanti e a difesa dell’ambiente marino. L’Ufficio locale marittimo di Giardini Naxos, guidato dal primo maresciallo Cosimo Roberto Arizzi sotto le direttive della Capitaneria di Porto di Messina, ha assicurato una costante presenza lungo la costa e in mare, impiegando il battello GCB08, a cui si aggiunta durante il mese di agosto la motovedetta Cp 537 inviata dalla Direzione marittima di Catania, effettuando diversi controlli finalizzati in particolar modo al rispetto delle norme contenute nell’Ordinanza di sicurezza balneare. Le ispezioni hanno interessato numerosi stabilimenti balneari verificandone la regolarità, nonché l’efficienza di tutte le dotazioni di sicurezza e salvataggio mantenute. Rigorosa attenzione è stata rivolta alle unità da diporto e in particolare agli acquascooter circa l’assoluto divieto di navigare sotto costa ponendo particolare interesse nei riguardi delle attività commerciali del diporto, attività che caratterizza in maniera significativa il tratto di litorale di Giardini e Taormina e rispetto alla quale è stata assicurata una costante vigilanza per contrastare i possibili fenomeni di abusivismo e per tutelare gli standard di sicurezza al fine di garantire l’incolumità delle persone trasportate. Tale attività, tra l’altro ha consentito di individuare e sanzionare numerosi soggetti che effettuavano l’attività di locazione e noleggio di natanti in maniera abusiva. 

I numeri delle attività svolte dal personale della Guardia costiera di Giardini Naxos: 1.141 controlli effettuati, 512 unità da diporto ispezionate, 202 verbali amministrativi elevati, per un ammontare di circa 31mila euro; 6 notizie di reato inoltrate alla competente Procura della Repubblica e 7 sequestri eseguiti. A questi si aggiungono diversi interventi di soccorso/assistenza effettuati via mare e coordinati dal Comando giardinese, durante i quali sono state soccorse 10 persone e 7 mezzi navali. Altrettanto importante è la rilevante attività di controllo e di security espletata in occasione dell’arrivo di navi da crociera e yacht nella rada di Giardini. Nel periodo in esame sono approdate 36 navi da crociera, con 12.175 crocieristi transitati dal porto di Giardini, e 212 yacht approdati in rada di cui 60 commerciali. La Locamare di Giardini sottolinea il contributo avuto da parte delle associazioni di volontariato (Guardia Costiera Volontaria e Guardia Costiera Ausiliaria) e la collaborazione fornita dalle altre Forze di Polizia ed altri Enti dello Stato presenti sul territorio che si è concretizzata in diverse operazioni compiute lungo la costa di Giardini e Taormina. 

Le attività sono state stata precedute da una fase preparatoria nel corso della quale è stata compiuta un opera di sensibilizzazione sulle spiagge libere e stabilimenti balneari, ponendo l’attenzione sulla necessità di una perfetta ed efficiente organizzazione del soccorso e sui pericoli della balneazione e, con i con i diportisti, organizzando numerosi incontri nel corso dei quali si è curata la divulgazione del contenuto delle specifiche ordinanze, evidenziando la problematica della navigazione sotto costa. Viene ricordata inoltre l’attività di divulgazione e di sensibilizzazione posta in essere in collaborazione con la Lega Navale Italiana-sezione di Giardini Taormina, e il Cutgana (Ente gestore della Riserva Naturale Orientata di Isola Bella)


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.