Lunedì 16 Luglio 2018
Primi giorni di verifiche della Guardia costiera: elevati 35 verbali amministrativi


"Mare sicuro", controlli a Giardini e Taormina: 2 denunce e sanzioni per 15mila euro

02/07/2018 | CRONACA

806 Lettori unici

Ha preso il via come ogni anno l’operazione “Mare sicuro” predisposta dal Comando generale delle Capitanerie di Porto, volta a garantire la corretta fruizione del mare e uno svolgimento in sicurezza delle attività ludiche e ricreative ad esso collegate.  L’operazione, iniziata il 16 giugno, terminerà il 16 settembre e vedrà impegnato il personale della Guardia costiera di Giardini Naxos che ha già intensificato i controlli, sia in mare con l’ausilio del battello dipendente che a terra con l’impiego di pattuglie. L’attività espletata nei primi giorni di operazione ha già permesso di effettuare numerosi controlli lungo il litorale di Giardini Naxos e Taormina, rilevando numerose infrazioni soprattutto nell’attività di locazione e noleggio di unità da diporto. Sono 35 i verbali amministrativi elevati per un importo totale di circa 15mila euro: le infrazioni maggiormente commesse sono state il trasporto, a bordo dei natanti, di persone in più rispetto a quanto consentito e la navigazione in specchi acquei vietati (zona di balneazione e zona “A” di Isola Bella). Altre irregolarità hanno riguardato l’esercizio abusivo dell’attività di locazione e noleggio: in particolare è stata sorpresa un’imbarcazione intenta ad effettuare attività commerciale senza autorizzazione (per il suo conduttore è scattata una sanzione da 3.672 euro) oltre a numerose irregolarità nell’impiego di personale a bordo delle imbarcazioni. Per queste sono state effettuate le dovute segnalazione all’organo finanziario. Nel corso dell’attività sono stati inoltre deferiti alla Procura della Repubblica due soggetti per violazioni relative alle occupazioni di suolo demaniale marittimo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.