Domenica 27 Maggio 2018
Una vettura è stata ritrovata dopo alcune ore. Indagini in corso dei Carabinieri


Ladri in azione tra Scifì e S. Alessio, rubati due mezzi e attrezzature da un’officina

di Andrea Rifatto | 17/01/2018 | CRONACA

3441 Lettori unici

Ladri in azione la scorsa notte tra Scifì e Sant’Alessio. Un gruppo di malviventi, probabilmente almeno tre, si sono introdotti intorno alle ore 3 all’interno di un’officina per la riparazione di motoveicoli della frazione di Forza d’Agrò, rubando caschi, attrezzature e materiale meccanico trovati all’interno. Poi hanno percorso poche decine di metri lungo l’abitato di Scifì, fin quando hanno concentrato le loro attenzioni su una vettura Fiat Uno di colore nero, parcheggiata tra l’officina e la chiesa, portandola via. La stessa banda si è subito dopo spostata nei pressi del campo da calcio, dove ha rubato un furgone Iveco Turbo Daily 3510 bianco. Poi i ladri si sono dati alla fuga nell’oscurità. Percorsi pochi chilometri lungo la Strada provinciale 12 verso Sant’Alessio, sembrerebbe che il gruppetto abbia provato a rubare anche un vecchio furgoncino Fiat Fiorino parcheggiato nello slargo di un rifornimento di carburante all'altezza della frazione Lacco, senza però riuscirci forse perché dissuaso anche dalla presenza delle telecamere che avrebbero potuto riprendere la loro azione.

Questa mattina sono scattate le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Taormina, che dopo le denunce del titolare dell’officina e dei proprietari delle auto hanno battuto tutta la zona alla ricerca di elementi utili. Nel pomeriggio la Fiat Uno è stata ritrovata nella frazione Lacco di Sant’Alessio e riconsegnata al legittimo proprietario. Il mezzo non presentava particolari segni di scasso e ciò fa dedurre che probabilmente i malviventi abbiano usato delle false chiavi. Secondo i primi accertamenti la banda ha raggiunto Scifì a bordo di un’altra Fiat Uno, ma di colore bianco, che sarebbe stata rubata a S. Teresa di Riva. I militari dell’Arma sono al lavoro per mettere insieme tutti i tasselli e capire se i mezzi rubati siano stati utilizzati per qualche altra azione malavitosa oppure se la banda fosse interessata solo ai veicoli e all'officina.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.