Domenica 19 Agosto 2018
Impossibile reimpiantare l'arto. Proseguono le indagini dei Vigili di Taormina


Incidente Isola Bella, amputato il piede alla 20enne. Denunciata la conducente

di Andrea Rifatto | 01/08/2018 | CRONACA

4839 Lettori unici

La Fiat Panda che ha travolto le tre persone

Non hanno potuto fare nulla i medici dell'ospedale “Cannizzaro” di Catania per salvare il piede alla giovane travolta ieri mattina da un’auto mentre camminava sulla Statale 114 all’Isola Bella. La ragazza, 20enne catanese, si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione dopo essere arrivata al Pronto Soccorso, con l’elicottero del 118, con un gravissimo trauma all'arto inferiore sinistro, all'altezza della caviglia. Considerato lo stato dei tessuti e i rischi derivanti dall'eventuale reimpianto, si è resa necessaria l'amputazione del piede, tranciato già sul luogo dell’incidente a causa del forte impatto con l’auto. L'intervento è stato eseguito ieri in urgenza da un'équipe composta da ortopedici e chirurghi plastici. Un ulteriore intervento da parte degli ortopedici, per la frattura del femore, è previsto in questi giorni. Sull’episodio proseguono le indagini da parte della Polizia municipale di Taormina, coordinate dal vicecomandante Daniele Lo Presti: dopo il ritiro della patente e il sequestro del veicolo, la conducente della Fiat Panda, la 29enne I. P. di S. Teresa, residente a S. Alessio, è stata denunciata per lesioni personali stradali gravissime, vista la perdita dell’arto occorsa alla ferita, dinanzi all’autorità giudiziaria. I vigili urbani, nel corso degli accertamenti, hanno eseguito sull’automobilista i test per verificare l'eventuale assunzione di alcool o droghe, risultati tutti negativi.

L'incidente si è verificato intorno alle ore 10 al km 47,300 della Statale nel tratto di Taormina: la Fiat Panda viaggiava in direzione Giardini e ha superato due veicoli che si trovavano sulla corsia lato monte, una Fiat Multipla con a bordo alcuni giovani turisti che stava effettuando manovra per uscire dal parcheggio e una Lancia Y condotta da un giovane catanese che si era fermata immediatamente dietro: l'utilitaria ha prima urtato la Multipla con la parte anteriore destra e poi invaso la corsia opposta andando a sbattere contro il muretto in cemento che delimita la strada, colpendo tre delle quattro persone che in quel momento stavano camminando ai margini della carreggiata per raggiungere la spiaggia dell'Isola Bella. 

Più informazioni: incidente isola bella  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.