Mercoledì 13 Dicembre 2017
Fiamme di probabile natura dolosa. Vigili del Fuoco al lavoro per quattro ore


Incendio lambisce le abitazioni a Sant'Alessio, paura per 20 famiglie

di Andrea Rifatto | 03/08/2017 | CRONACA

1677 Lettori unici

Le fiamme a ridosso delle abitazioni

Venti famiglie di Sant'Alessio Siculo hanno vissuto momenti di paura oggi pomeriggio per un incendio divampato intorno alle 14.30 nella zona a monte del centro abitato. Le fiamme sono partite a ridosso della Panoramica, in contrada Mantineo, e in pochi minuti hanno avvolto la collina sovrastante lambendo dapprima una villetta unifamiliare e poi avvicinandosi pericolosamente a un complesso edilizio di contrada Giletto, dove risiedono 20 famiglie alessesi. Le lingue di fuoco, sospinte da un leggero vento, hanno mandato in fumo la vegetazione di alcuni terreni in stato di abbandono propagandosi rapidamente fino alla cima della collina, intaccando anche un pilone dell'alta tensione ma senza fortunatamente danneggiare i cavi elettrici. I residenti sono usciti dalle loro case spaventati dal fatto che il vento potesse sospingere le fiamme verso le loro abitazioni, prodigandosi nel frattempo con mezzi di fortuna per cercare di allontanare le lingue di fuoco, aiutati anche dall'intervento degli amministratori comunali.

Sul posto alle 15 sono giunti tre mezzi dei Vigili del Fuoco dal Distaccamento estivo di Roccalumera e subito dopo anche la Polizia muncipale e i volontari della Protezione civile di Antillo, con il mezzo antincendio in dotazione al Comune di Sant'Alessio. Pompieri e volontari hanno lavorato per quasi quattro ore dapprima a monte delle case per spegnere il rogo principale e poi anche sulla Panoramica per domare altri focolai divampati nel frattempo. Durante le manovre in una stradina a ridosso del complesso un mezzo del 115 è andato a sbattere contro un muro di cinta danneggiandolo seriamente. L'incendio di oggi, l'ennesimo dall'inizio dell'estate, è quasi sicuramente di origine dolosa, innescato in più pinti dalla mano di un piromane che probabilmente ha voluto continuare l'azione incendiaria già avviata il 26 luglio nella stessa zona, quando sono andati in fumo i terreni di Mantineo tra la Panoramica e la Sp 12.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.