Mercoledì 13 Dicembre 2017
Verifiche su auto, moto e locali. Patenti ritirate e veicoli posti sotto sequestro


Controlli dei Carabinieri tra Giardini e S. Teresa: tre denunce per alcol e droga

31/07/2017 | CRONACA

2995 Lettori unici

La Compagnia Carabinieri di Taormina nell’ambito dei servizi tesi al controllo straordinario del territorio e finalizzati a frenare il fenomeno dei reati contro gli stupefacenti, della guida in stato di ebbrezza alcoolica evitando al contempo gli incidenti stradali su strada e a rendere il territorio più sicuro vista la presenza dei numerosi turisti, tra venerdì e domenica ha effettuato una serie di controlli a Giardini Naxos, Taormina, Letojanni e S. Teresa di Riva che hanno permesso di controllare oltre 500 persone e 250 autoveicoli. Il servizio ha permesso di procedere ai sensi del Codice della strada nei confronti di quelle condotte ritenute particolarmente pericolose su strada; nello specifico si è proceduto nei confronti di coloro che erano alla guida di scooter e moto senza indossare il casco di protezione, di quanti viaggiavano a bordo delle proprie autovetture senza copertura assicurativa e senza revisione.

Durante le operazioni inoltre sono stati deferiti in stato di libertà due giovani ragazzi per guida in stato di ebbrezza su numerosissimi controlli a campione che hanno visto gli utenti sottoporsi prima al controllo dell’alcoltest con apposito macchinario in dotazione all’Arma dei Carabinieri. Ritirate diverse patenti di guida e sottoposti a sequestro amministrativo numerosi autoveicoli. Diverse sono state anche le perquisizioni personali, veicolari e domiciliari che hanno portato alla segnalazioni al Prefetto di diversi ragazzi per essere stati trovati in possesso di dosi di droga per “uso personale”. In altro caso un ragazzo è stato invece deferito per detenzione ai fini di spaccio di modica quantità di sostanza stupefacente alla competente autorità giudiziaria. Esercizi commerciali e luoghi dove si svolgono spettacoli musicali hanno subito diversi controlli sul rispetto delle disposizioni stabilite dall’Autorità di pubblica sicurezza competente.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.