Sabato 24 Febbraio 2018
Prende il posto di De Domenico, eletto all'Ars. Approvati due importanti stanziamenti


Unime, Rupo nominata nuovo dg. Navarra annuncia le dimissioni

31/01/2018 | ATTUALITÀ

339 Lettori unici

Daniela Rupo

Il Consiglio di amministrazione dell’Università di Messina, previo parere del Senato Accademico, su proposta del Rettore, ha conferito all’unanimità l’incarico di direttore generale dell’Ateneo alla professoressa Daniela Rupo. Succede al professor Francesco De Domenico, eletto deputato all’Assemblea regionale siciliana. Laureata in Economia e Commercio all’Università di Messina e dottore di ricerca in Economia aziendale, Daniela Rupo è attualmente professore associato di Economia aziendale, in servizio presso il Dipartimento di Economia ed è stata, dal 2013 ad oggi, delegato del rettore al Bilancio unico. Anche grazie al suo contributo, i bilanci dell’Ateneo hanno avuto negli ultimi anni un percorso virtuoso. La professoressa Rupo è iscritta all’Ordine dei Dottori Commercialisti (Elenco Speciale) di Messina, con anzianità dal 1997. Ha svolto incarichi di consulenza tecnica presso Tribunali ed attività di formazione presso la Scuola superiore della Pubblica Amministrazione nelle discipline economico-aziendali. È stata Coordinatrice del Dottorato di Ricerca in discipline economiche, aziendali e metodi quantitativi e del Corso di Laurea in Economia aziendale. In ambito scientifico, Rupo è stata recentemente impegnata nelle vesti di responsabile locale dell’International Research Program on “Intellectual capital and enabling factors for the creation of innovative startups”, un progetto internazionale nato sulla base dell’accordo di cooperazione tra il Dipartimento di Economia dell’Ateneo peloritano e la Cracow University of Economics. È componente di diverse associazioni scientifiche, tra cui Aidea (Accademia Italiana di Economia Aziendale), Sidrea (Societa Italiana Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale), Gbs (Gruppo Bilancio Sociale). Collabora al comitato editoriale di riviste scientifiche italiane e straniere ed ha all’attivo numerose pubblicazioni nel settore delle scienze economico-aziendali, sia in riviste nazionali che internazionali. Alla professoressa Rupo sono giunti, gli auguri di buon lavoro da parte del Rettore Pietro Navarra, a nome di tutta la comunità accademica. In apertura delle odierne sedute del Senato Accademico e del Consiglio di amministrazione, lo stesso Navarra ha annunciato che si dimetterà dalla carica di rettore a seguito della candidatura in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. Navarra formalizzerà le dimissioni nei prossimi giorni, dopo avere completato gli atti amministrativi ancora pendenti.

Gli organi collegiali hanno poi approvato due importanti stanziamenti. Il primo riguarda il progetto per la realizzazione della Biblioteca centralizzata che sorgerà nel plesso della sede principale dell’Ateneo. Per i lavori sono stati stanziati 6,9 milioni di euro. Si tratta della seconda fase del progetto che prevede anche la ristrutturazione dell’ex Biblioteca regionale (i cui locali saranno destinati a uffici), per la quale è già stato aggiudicato l’appalto ed è ora in via di definizione la stipula del contratto. Inoltre, sono stati destinati 800mila euro al recupero dell’antico portale, che sarà ricollocato davanti alla facciata di Piazza Pugliatti. Posizionato attualmente all’interno interno dell’Università, dal lato di via Giacomo Venezian, il portale – la cui origine si colloca tra il secondo e il terzo decennio del 1600 – è uno stupendo esempio di stile manierista e costituiva l’ingresso principale del Collegio dei Padri Gesuiti (definito “Prototipo” poiché il primo fondato nel mondo dalla Compagnia di Gesù di S. Ignazio di Loyola). L’obiettivo è quello di restituire questa testimonianza nel senso più autentico, perché si potrà finalmente varcare per introdursi all’interno dell’Ateneo e, allo stesso tempo, diventerà parte integrante dello scenario della piazza. Entrambi i progetti saranno illustrati nel dettaglio nei prossimi giorni.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.