Lunedì 16 Luglio 2018
Stanziate le somme per sostituire la condotta sottomarina. Ripascimento quasi completo


Sant'Alessio, verso la fine delle opere a mare: lavori urgenti allo scarico del depuratore

di Andrea Rifatto | 06/07/2018 | ATTUALITÀ

829 Lettori unici

La costa sotto il torrente Salice

Si va verso il completamento delle opere di salvaguardia della costa di Sant’Alessio, in corso sia sulla spiaggia che in mare. Il fine lavori era stato fissato per il 3 luglio ma alcuni imprevisti hanno fatto slittare il termine di consegna. Tra questi la necessità di intervenire sulla condotta sottomarina di scarico del depuratore comunale (utilizzato anche dal limitrofo comune di Forza d’Agrò), posizionata sotto il torrente Salice, zona dove dovranno essere realizzati 20 metri di barriera soffolta dopo i 100 già completati a nord e a sud del paese. L’impresa esecutrice, la Sant’Alessio Opere Marittime di San Filippo  del Mela, ha eseguito nei giorni scorsi una ripresa subacquea dalla quale si evince lo stato di eccessiva usura e di precarietà in cui versa la vetusta condotta di allontanamento dei reflui depurati e ciò rende quindi impossibile poter realizzare la chiusura del varco mediante il ricongiungimento della barriera soffolta esistente. Il Comune si è allora attivato e ha stanziato la somma di 29mila 260 euro, individuata quale necessaria, a seguito di una ricerca di mercato, a coprire le spese per il posizionamento e la sostituzione di 71 metri di tubazione, dal diametro di 20 centimetri,  completa di cartelle, frange, bullonerie e quant’altro necessario per eseguire i lavori a regola d’arte, con la pulizia dei diffusori del tratto finale della condotta. Interventi ritenuti necessari e quanto mai urgenti per evitare gravi problemi di natura igienico-sanitaria, soprattutto nel bel mezzo della stagione estiva. L’importo è stato assegnato dalla Giunta comunale (assente alla seduta il vicesindaco Franco Santoro) al responsabile dell’Area Tecnica affinché provveda ad affidare e fari iniziare immediatamente gli interventi in modo da evitare pericoli e danni all’Ente.

Sempre nell’ambito dello stesso appalto sono praticamente conclusi i lavori di ricostruzione del muro di contenimento nella zona sud del lungomare, all’altezza di piazza Gibbiazza, distrutto da una mareggiata del 2009. Nei giorni scorsi è stata posizionata la ringhiera in continuità con quella esistente nel resto del lungomare ed è stato posizionato l’asfalto sulla carreggiata. Alle battute finali anche le opere di ripascimento della spiaggia, con i 161 mila metri cubi di sabbia prelevati dal torrente Agrò e stesi su tutto l’arenile, ricomparso dopo diversi anni di quasi totale assenza. Per ovviare ai disagi causati dal via vai di camion, che hanno lasciato sabbia e polvere lungo il percorso, questa mattina è in corso un intervento di pulizia straordinaria di strade e marciapiedi: a tal proposito il comandante della Polizia municipale, Salvatore D’Agata, ha firmato un’ordinanza che dispone il divieto di sosta ambo i lati sulle vie Lungomare, Sena, Consolare Valeria (tratto tra via Sena e la Sp 12) dalle ore 6 fino al termine dei lavori.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.