Mercoledì 13 Dicembre 2017
Parte l'iter per le adesioni dei volontari. Rinnovato anche il Centro operativo


S. Teresa, verso il Gruppo di Protezione civile: Morales nominato dirigente

di Andrea Rifatto | 01/12/2017 | ATTUALITÀ

876 Lettori unici

Stefano Morales

Con diversi anni di ritardo rispetto ad altri centri, il Comune di S. Teresa di Riva si è attivato per far nascere il Gruppo comunale di Protezione civile. Il Regolamento per la sua costituzione è stato approvato dal Consiglio oltre un anno e mezzo fa, nel marzo 2016, ma da allora tutto è rimasto fermo. Nelle ultime settimane si è deciso di dare un’accelerata per completare l’iter: il primo passo è stata la nomina del dirigente generale del Gruppo, che ha il compito di organizzare il corso di formazione per i volontari secondo le direttive regionali e incentivare nella cittadinanza l’adesione all’aggregazione di volontari. La scelta del sindaco Danilo Lo Giudice è ricaduta su Stefano Morales, coordinatore della Protezione civile comunale di Furci, che vanta anni di esperienza nel settore ed è tra l’altro in possesso della specifica qualifica di disaster manager. Morales si è messo già al lavoro per il disbrigo di tutte le pratiche e lunedì il Comune diramerà un avviso pubblico rivolto ai cittadini desiderosi di iscriversi al Gruppo comunale, che dopo la sua costituzione dovrà essere riconosciuto dalla Regione. Possono fare richiesta tutti i cittadini italiani, residenti a S. Teresa e/o nei comuni limitrofi, che abbiano compiuto i 18 anni di età, non abbiano riportato condanne e siano in possesso di idoneità psico-fisica. Le istanze di adesione potranno essere scaricate dal sito istituzionale del Comune ed una volta compilate dovranno essere consegnate all'Ufficio Protocollo.

Parallelamente Lo Giudice ha provveduto all’aggiornamento delle figure che compongono il Centro operativo comunale (Coc): ne fanno parte il dirigente dell’Ufficio tecnico Francesco Pagano (funzione tecnico scientifica-pianificazione e censimento danni a persone o cose), il dottor Antonino Ortoleva (sanità e assistenza sociale), Stefano Morales (volontariato), il funzionario dell'Utc Antonino Cosentino (materiali-mezzi e assistenza alla popolazione), il comandante della Polizia municipale Diego Mangiò (strutture operative locali, viabilità), Giuseppe Mondello (telecomunicazioni), i dipendenti comunali Santi Caspanello (comunicazioni web e social network) e Giuseppe Pasquale (segreteria Coc). Pagano è anche responsabile della sala operativa. Le strutture comunali dovranno anche provvedere ad aggiornare il Piano speditivo di Protezione civile per il rischio idrogeologico e idraulico, sismico ed incendio di interfaccia, approvato dal Consiglio comunale nel dicembre 2012, illustrandolo poi alla popolazione cosicchè i cittadini siano informati sui comportamenti da adottare in caso di calamità.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.