Giovedì 19 Luglio 2018
Le novità sulla viabilità volute dell'Amministrazione con l'arrivo dei vacanzieri


S. Teresa, in l'estate parcheggi a pagamento sul lungomare e bus navetta

di Andrea Rifatto | 07/04/2018 | ATTUALITÀ

2690 Lettori unici | Commenti 1

Il lungomare santateresino

Parcheggi a pagamento sul lungomare e navette di trasporto urbano. Sono le due principali novità dell’estate 2018 per la viabilità a S. Teresa di Riva. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Danilo Lo Giudice ha infatti deciso, con un atto di indirizzo approvato dalla Giunta (assente alla seduta l’assessore Ernesto Sigillo) di istituire le strisce blu sulla litoranea e di sperimentare l’introduzione di un bus che garantisca i collegamenti interni, compresa la frazione Misserio, dal 15 giugno al 15 settembre. “Con l’arrivo dell’estate arriveranno i turisti e dunque si avrà un aumento dei veicoli in circolazione – scrive il sindaco nella proposta – e vogliamo garantire la sicurezza stradale e l’incolumità dei cittadini, oltre che la tutela e la promozione del turismo: a tali scopi un servizio di trasporto per residenti e turisti potrebbe risultare di fondamentale utilità per garantire un maggiore decongestionamento del traffico veicolare, favorire la riduzione di incidenti e offrire un servizio anche ai visitatori, valorizzando il territorio con conseguenti ricadute positive sugli operatori turistici”.

Sul lungomare Falcone-Borsellino le strisce torneranno dopo nove anni: era infatti il 2009 quando il Comune ne affidò per l’ultima volta la gestione a una ditta privata. Adesso la soluzione individuata è quella di istituire la sosta a pagamento solo negli stalli lato monte, mentre lato mare rimarranno le strisce bianche. “Così garantiremo il 50% di parcheggi gratuiti previsti dalla legge – spiega Lo Giudice – e non sarà necessario rilasciare i pass ai residenti, che avranno tutta una zona dove potranno sostare gratuitamente. Abbiamo avviato l’interlocuzione con il Demanio marittimo per ottenere le le necessarie autorizzazioni e valuteremo se gestire noi come Comune il servizio o affidarlo a un soggetto esterno”. I parcheggi a pagamento sul lungomare saranno una soluzione utile anche per ottenere un introito da quanti arrivano da fuori a S. Teresa e sostano per recarsi al mare, lasciando l’auto spesso in sosta per intere giornate. L’Amministrazione ha scelto di far pagare lato monte, mentre in passato le strisce blu erano state istituite su entrambi i lati o solo lato mare: quest’ultima soluzione sarebbe stata forse la più indicata per il periodo estivo, in modo da lasciare i parcheggi lato monte liberi per residenti, considerato anche che vi sono meno stalli vista l’interruzione in corrispondenza di traverse e passi carrabili, mentre turisti e vacanzieri sostano solitamente lato mare. La Giunta ha intanto dato mandato al direttore dell’Area Polizia municipale di attivare le procedure amministrative per i parcheggi a pagamento e il servizio di bus navetta, con la collaborazione dell’Area Pianificazione e Gestione del Territorio.


COMMENTI

Fabio | il 09/04/2018 alle 10:47:14

Se non ci saranno i pass per i residenti andrà a finire che il turista, in vacanza, lascia l'auto parcheggiata per una settimana nelle strisce bianche ed usufruisce della navetta ed il residente, che lavora fuori paese, magari dopo una giornata di lavoro, la sera quando rientra a casa dovrà pagare per parcheggiare.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.