Mercoledì 22 Novembre 2017
Il problema persiste nonostante l'anticipo dell'avvio della raccolta porta a porta


S. Teresa, ancora code dietro al camion dei rifiuti: servono ulteriori correttivi

di Andrea Rifatto | 12/10/2017 | ATTUALITÀ

824 Lettori unici

Coda sulla Statale nel quartiere Portosalvo

Si registrano ancora disagi alla circolazione viaria a S. Teresa di Riva durante il passaggio dei mezzi per la raccolta differenziata porta a porta. Un problema segnalato già un anno fa dopo l’avvio del nuovo sistema che prevede il ritiro dei rifiuti davanti alle abitazioni e agli esercizi commerciali ma che nonostante i provvedimenti adottati dall’Amministrazione comunale non è stato completamente risolto. Le criticità al traffico si verificano soprattutto negli orari di punta e a volte anche in corrispondenza delle scuole. Quasi giornalmente, infatti, intorno alle 8 si creano incolonnamenti sulla Statale 114, in quanto l’autocompattatore procede a rilento per dare la possibilità agli operatori di prelevare e svuotare i cestelli. Dietro, però, impazzano i clacson di quanti hanno fretta di spostarsi, magari per raggiungere il posto di lavoro, e si vedono costretti a rimanere incolonnati per lunghi minuti, senza possibilità di superare il mezzo, se non raramente in corrispondenza delle traverse che conducono al lungomare che spesso vengono imboccate dagli automobilisti per “bypassare” la coda. Dopo che diversi cittadini hanno suggerito di modificare l’orario per il ritiro dei rifiuti, la Giunta a fine 2016 ha deciso di anticipare l’avvio della raccolta alle 5 del mattino, provvedimento che ha comportato una spesa di 5mila 318 euro per sostenere i costi del personale per tutto il 2017, visto che è stato necessario calcolare un’ora di lavoro come notturna. “La situazione rispetto all’anno scorso è migliorata, abbiamo anche un sistema di coordinamento tra i pulmini delle scuole e il camion dei rifiuti per evitare che i ragazzi possano arrivare tardi a scuola – spiega l’assessore all’Ambiente, Gianmarco Lombardo – a volte capita che ci siano dei ritardi ma solitamente la Statale è libera intorno alle 8. Può succedere poi che il mezzo abbia un guasto e c’è qualche ritardo”. Servono però ulteriori correttivi perché tra le 7.45 e le 8.30, soprattutto nei quartieri Portosalvo-Barracca e in particolare all'inrocio tra via Francesco Crispi e la Provinciale per Savoca, continuano a formarsi lunghe code, così come accade anche sul lungomare, dove la raccolta si prolunga spesso fino alle ore 10.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.