Martedì 28 Marzo 2017
Garantito il servizio in attesa che il Tar si pronunci sulla gara d'appalto


S. Teresa. Affidata in via provvisoria la gestione della mensa scolastica

di Andrea Rifatto | 03/01/2017 | ATTUALITÀ

728 Lettori unici

Proseguirà in via provvisoria il servizio di refezione scolastica a S. Teresa di Riva. La responsabile del servizio Pubblica Istruzione della Direzione Finanziaria-Amministrativa-Affari generali, Rosa Chillemi, ha affidato la gestione per il periodo dal 9 gennaio al 28 febbraio, per l’importo di 35mila 200 euro calcolato sulla base di 4,25 euro oltre Iva per singolo pasto, alla Ristorseve gestione e servizi di S. Teresa. L’appalto con il precedente gestore è giunto a termine il 31 dicembre e l’Amministrazione ha deciso di non concedere ulteriori proroghe, attivandosi contestualmente per non interrompere il servizio. La ditta santateresina che fornirà i pasti per due mesi è la stessa che si è aggiudicata la gara d’appalto espletata nei mesi scorsi, per la gestione della refezione scolastica nei plessi di S. Teresa fino a giugno 2019, per l’importo di 497mila euro grazie a un ribasso del 5,6025% sulla base d’asta di 526mila 500 euro.

L’affidamento provvisorio, dato alle stesse condizioni risultanti dalla gara svoltasi presso il Consorzio Tirreno Ecosviluppo 2000, e si è reso necessario in attesa che il Tar di Catania si pronunci sul ricorso presentato da una ditta esclusa dalla procedura, circostanza che non ha consentito di formalizzare l’aggiudicazione definitiva e dunque far partire il servizio triennale con la Ristorseve. Il Tar ha fissato la seduta per la valutazione del ricorso amministrativo per l’11 gennaio e la stessa centrale unica di committenza ha dato mandato ai propri legali per la costituzione in giudizio. L’affidamento provvisorio è comunque sottoposto alla condizione risolutiva derivante dall’esito del ricorso al Tar, dalle conseguenti determinazioni della centrale di committenza e dall’eventuale esito negativo in ordine alla richiesta di comunicazione antimafia alla ditta santateresina. L’affidamento prevede la fornitura quotidiana di 917 pasti, che verranno preparati al centro cottura ubicato nel plesso della Primaria “F. Muscolino”, di cui 880 per gli studenti e 37 per i docenti, così suddivisi: 200 per le scuole dell’infanzia (5 giorni la settimana, 10 docenti), 430 per le scuole primarie (2 giorni, 15 docenti) e 250 per la secondaria di primo grado (2 giorni, 12 docenti).


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.