Martedì 16 Gennaio 2018
Dopo un anno di chiusura il Comune ha deciso di affidarne temporaneamente la gestione


Roccalumera, tornano fruibili gli impianti sportivi comunali

di Andrea Rifatto | 07/01/2016 | ATTUALITÀ

678 Lettori unici

Gli impianti di via Collegio

Sportivi e appassionati di calcetto e tennis potranno tornare ad utilizzare gli impianti sportivi comunali di Roccalumera, chiusi da un anno a causa della mancata individuazione di un soggetto gestore. La Giunta municipale del sindaco Gaetano Argiroffi ha infatti deciso nei giorni scorsi di rendere nuovamente fruibili al pubblico le strutture di via Collegio, procedendo con un affidamento temporaneo gratuito della gestione. Ad occuparsene saranno due società sportive del luogo, l’Atletico Roccalumera e la Polisportiva Città di Roccalumera, che hanno aderito all’invito dell’Amministrazione e l’11 novembre scorso hanno concordato le modalità e le condizioni di riapertura dei tre campi di calcetto e tennis, mentre rimane inagibile il Palatenda, la cui copertura è stata divelta dal maltempo negli anni scorsi. L’affidamento avrà la durata di quattro mesi e la custodia sarà garantita per un mese a testa da ciascuna associazione, fino all’espletamento della gara di appalto per la scelta di un gestore definitivo. Gli impianti saranno fruibili gratuitamente tutti i giorni, domenica esclusa, dalle ore 15 alle 20 e le prenotazioni, per un massimo di un’ora, potranno essere effettuate con i responsabili delle società. Le due compagini sportive individuate come gestori provvisori potranno utilizzare i campi per lo svolgimento delle proprie attività per un massimo di sei ore settimanali, domenica inclusa. Il Comune provvederà a stipulare una polizza assicurativa contro gli infortuni e si occuperà della pulizia dei locali e delle spese di energia elettrica ed acqua, mentre alle società spetterà la custodia, il controllo e la tutela dei beni. Di comune accordo è stato stabilito che il primo mese di gestione sarà curato dalla società Atletico Roccalumera. 

L’ultimo anno è stato abbastanza travagliato per gli impianti sportivi roccalumeresi: dopo il bando emanato dal Comune la scorsa primavera, la gestione biennale era stata affidata alla locale associazione “Vivere insieme”, che però non è mai entrata in possesso della struttura e non ha siglato il contratto con il Comune, in quanto si è resa conto che lo stato dei luoghi non era quello prospettato viste le carenze igieniche e strutturali riscontrate. Ciò ha portato l’Ente ad attivarsi per bandire una nuova di gara, considerato che non vi sono state altre ditte che hanno preso parte alla prima procedura. Nel frattempo sono stati spesi poco meno di mille per l'esecuzione di interventi di manutenzione ordinaria. Il tutto accompagnato dalle vibranti proteste del gruppo consiliare di minoranza, che ha sempre lamentato come per un anno la cittadinanza di Roccalumera e gli sportivi del comprensorio non abbiano potuto utilizzare gli impianti.

Più informazioni: impianti sportivi roccalumera  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.