Mercoledì 22 Novembre 2017
Consegnati a Palermo a sei associazioni in occasione della Festa dell’Autonomia


Riconoscimenti dalla Regione per i volontari di Protezione civile della riviera jonica

di Redazione | 16/05/2017 | ATTUALITÀ

1755 Lettori unici

Nicita, Foti, V. Sturiale, Crisafulli, A. Sturiale a Palermo

In occasione della Festa dell’Autonomia siciliana celebrata ieri pomeriggio a Palermo, il Dipartimento regionale della Protezione civile ha voluto dare un riconoscimento al volontariato di protezione civile e in particolare alle numerose organizzazioni siciliane che lo scorso anno sono state impegnate a dare il loro contributo, a vario titolo, in diverse attività, tra cui il soccorso e il superamento dell’emergenza in occasione del recente sisma che ha colpito l’Italia centrale e attività di soccorso e superamento dell’emergenza in occasione degli eventi meteo avversi e degli sbarchi di migranti che hanno interessato la Sicilia. Tra le associazioni che sono state omaggiate per l’impegno profuso nel campo del volontariato di protezione civile, soprattutto in occasione del maltempo dello scorso autunno, anche diversi sodalizi della riviera jonica: il Gruppo comunale di Volontari di Pc di Furci Siculo (coordinatore Stefano Morales); Rangers International di Letojanni (Dario Santoro); Rangers International Mongiuffi Melia (Sebastiano Lo Po); Giubbe d'Italia sezione di Antillo (Vincenzo Sturiale); Gruppo comunale di Volontari di Pc di Itala (Angelo Manganaro); Gruppo comunale Volontari di Pc di Forza d'Agrò (Piero Bartolone). Alla cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione e di ringraziamento per il prezioso servizio svolto per i cittadini, tenutasi ieri pomeriggio al teatro Politeama Garibaldi di Palermo, sono giunti in rappresentanza della Protezione civile di Furci il vicecoordinatore Lina Crisafulli e il capo squadra Santina Nicita, insieme a Vincenzo e Arianna Sturiale delle Giubbe rosse di Antillo, che hanno ritirato il riconoscimento consegnato dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, e dal capo del Dipartimento regionale della Protezione civile, Calogero Foti.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.