Lunedì 24 Aprile 2017
Al 'San Vincenzo' cancellati Cardiochirurgia pediatrica e Gastroenterologia


Nuova rete ospedaliera: a Taormina chiudono due reparti, tagliati 44 posti letto

13/04/2017 | ATTUALITÀ

11530 Lettori unici | Commenti 1

L'ospedale di contrada Sirina a Taormina

La riorganizzazione della rete ospedaliera siciliana lascia il segno anche a Taormina. Al Polo ospedaliero “San Vincenzo”, struttura classificata come Spoke (Dea I livello), ossia centro ospedaliero a media intensità di intervento, chiuderanno due reparti e verranno tagliati complessivamente 53 posti letto tra degenza ordinaria e day hospital. Nel Piano, che ha ricevuto il via libera dal Ministero della Salute, è stata ridisegnata la mappatura delle strutture di degenza e dei servizi senza posti letto, che sancisce la chiusura nel nosocomio taorminese delle Unità operative complesse di Cardiochirurgia pediatrica, che ha garantito finora 9 posti letto, e Gastroenterologia (un posto letto). La scure dei tagli ha interessato poi diversi reparti classificati come strutture complesse: Cardiologia passa da 22 a 16 posti letto, Chirurgia generale da 32 a 22, Medicina generale da 24 a 20 posti, Oncologia da 20 a 12, Ortopedia e traumatologia da 18 a 14, Ostetricia e ginecologia da 18 a 14, Otorinolaringoiatria da 10 a 8, Pediatria da 8 a 6, l’Unità coronarica da 12 a 8 posti letto e diviene Unità semplice. L’Unità complessa di Nefrologia sale invece da 7 a 8 posti, così come Urologia da 6 a 8. La riorganizzazione prevede poi l’istituzione di una Unità semplice di Neonatologia con 2 posti, una Unità semplice di Psichiatria, reparto che passa da 8 a 15 posti, e la nascita di una Unità semplice di Terapia intensiva neonatale con 2 posti. Le uniche Unità complesse a essere passate indenni dai tagli sono Terapia Intensiva (8 posti) ed Ematologia (10 posti). La Regione ha poi previsto l’Unità complessa di Terapia del dolore con 2 posti letto. Riguardo ai servizi senza posti letto, il Servizio trasfusionale passa da Unità complessa a semplice, la Radiologia da due Unità complesse e una semplice scende a una complessa e una semplice. In totale l’ospedale “San Vincenzo” di Taormina garantirà quindi 175 posti di cui 155 in degenza ordinaria e 20 in day ospital, 12 unità complesse e 5 semplici con posti letto, 7 unità complesse e 8 semplici senza posti letto. Taormina riesce dunque a evitare il declassamento rimanendo Dea di I livello ma non senza ricadute in termini di offerta all’utenza. “La necessità di approvare velocemente il Piano non ha dato margini di affinare alcuni percorsi, ma ci sarà tempo e modo – ha detto nei giorni scorsi Pippo Digiacomo, presidente della commissione Sanità all’Ars - di sistemare ciò che non funziona”. 










Più informazioni: tagli rete ospedaliera  


COMMENTI

Silvia mian | il 14/04/2017 alle 15:36:00

Il reparto di ginecologia ...facevano prima a chiuderlo definitivamente .....

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.