Giovedì 23 Novembre 2017
Imbiancati i paesi collinari e lungo la costa. Domenica ancora neve fino al mare


Nevicata record sulla zona jonica, paesi isolati e circolazione in tilt - FOTO

di Redazione | 07/01/2017 | ATTUALITÀ

3830 Lettori unici

La spiaggia di Sant'Alessio con il Capo sullo sfondo

Nevicata record sulla riviera jonica, dove da 24 ore si vive nella morsa del gelo a causa di un drastico abbassamento delle temperature fin sotto lo zero. Oggi è scattata la caccia alle foto ricordo per immortalare lo storico evento. Tra “battaglie” di palle di neve e pupazzi sulla spiaggia, è stata una vera e propria festa tra le strade e i lungomari dei centri jonici, mentre in collina, dove la neve ha raggiunto anche i 60 cm di altezza, sono stati più i disagi a caratterizzare la giornata. Antillo, Roccafiorita, Limina, Casalvecchio e gli altri comuni collinari sono stati letteralmente sommersi da una enorme quantità di neve che neanche i più anziani ricordano: una situazione che ha costretto i residenti a rimanere in casa e spostarsi solo in casi di estrema necessità. La forte nevicata ha creato notevoli problemi sulle strade provinciali che collegano con la costa e diverse frazioni, come nel caso del comune di Casalvecchio Siculo, sono rimaste isolate o sono raggiungibili con notevoli difficoltà. I mezzi spazzaneve della Città metropolitana di Messina non sono riusciti a coprire tutte le esigenze, vista la necessità di liberare numerose arterie del territorio provinciale, e sono state dunque le amministrazioni comunali ad attivarsi per cercare di liberare le strade, anche se molto spesso gli interventi si sono rivelati vani a causa delle continue nevicate. Problemi a transitare soprattutto sulle Provinciali 19 (S.Teresa-Savoca-Casalvecchio-Antillo), 19 bis (Misserio-Rimiti), 23 (S. Teresa-Misserio). Auto e mezzi pesanti sono rimasti bloccati anche nel tardo pomeriggio sul lungomare di S. Teresa, dove l’asfalto reso viscido dalla neve ha causato problemi agli automobilisti.

A Taormina l'unico servizio pubblico rimasto in funzione è stata la funivia Mazzarò-Centro. Sospesi i servizi bus mentre qualche disagio si è registrato sul fronte della viabilità interna, con il Comune che è dovuto intervenire per far liberare alcune vie. A Castelmola il sindaco Orlando Russo ha chiesto ai propri concittadini di uscire di casa solo se strettamente necessario, rispondendo in prima persona alle richieste di assistenza, gestite secondo priorità, ed è rimasto in stretto contatto con la Prefettura e la Protezione civile che hanno dato disponibilità a fornire l'ausilio di un elicottero per i casi di estrema urgenza. A causa del ghiaccio diversi tratti stradali dell’A18 Messina-Catania sono stati chiusi chiusi per sicurezza ma al momento l’intera tratta è aperta al transito.

Per la giornata di domenica 8 gennaio si prevede il persistere di venti di burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte e nevicate sparse fino al livello del mare, prevalentemente nella seconda parte della giornata, e abbondanti sui rilievi. Le temperature rimarranno basse con diffuse gelate in particolare nelle zone interessate dalle nevicate.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.