Lunedì 16 Luglio 2018
L'Amministrazione ha revocato il comando all'Ati al dirigente comunale


Furci, Ufficio tecnico senza personale: rientra l'architetto Crisafulli

di Andrea Rifatto | 05/07/2018 | ATTUALITÀ

1098 Lettori unici

Il municipio di Furci

Tornerà in servizio al Comune di Furci l’architetto Claudio Crisafulli, dipendente dell’Ente e fino ad aprile capo dell’Ufficio tecnico. La nuova Amministrazione comunale guidata dal sindaco Matteo Francilia ha infatti deciso di richiamarlo in servizio revocando il comando temporaneo e a tempo pieno che da aprile lo ha visto assegnato, per un anno a 36 ore settimanali, all’Assemblea territoriale idrica di Messina. L’Amministrazione si è resa conto come a seguito di tre pensionamenti di dipendenti dell’Ufficio tecnico, quelli dell’ingegnere Francesco Foti e dei geometri Domenico Spadaro e Antonio Casale e dell’assenza di Crisafulli vi siano ritardi e difficoltà operative nell’attività ordinaria tecnica dell’Ente, con conseguenze sulla qualità e tempestività dei servizi erogati all’utenza. Visto che il Comune non dispone dell’adeguata dotazione organica con altre specifiche professionalità e considerata  la difficile situazione economico-contabile che non permette la possibilità di reperire altri dipendenti in convenzione o a scavalco, in quanto verrebbero sforati i limiti delle capacità assunzionali con conseguente danno erariale, si è quindi deciso di sfruttare la clausola della convenzione che prevede come l’Amministrazione di provenienza possa revocare il comando con preavviso di 60 giorni qualora la esigenze istituzionali, organizzative e funzionali comportino la necessità del rientro: Dunque si è deciso di far tornare l’architetto Crisafulli, che riprenderà servizio a Furci il 28 agosto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.