Mercoledì 13 Dicembre 2017
Tavolo tecnico alla Protezione civile regionale con i soggetti coinvolti


Frana di Letojanni, fissata la data per approvare il progetto esecutivo

di Redazione | 29/11/2017 | ATTUALITÀ

656 Lettori unici | Commenti 1

La frana al km 32,600 dell'A18

“Finalmente ci siamo!”. Commenta così il presidente del Consorzio per le autostrade siciliane, Rosario Faraci, la convocazione del tavolo tecnico per l’approvazione del progetto esecutivo per la rimozione della frana di Letojanni sull'autostrada A18 Messina-Catania. La conferenza è stata indetta dal direttore generale del Dipartimento regionale della Protezione Civile, Calogero Foti, per martedì 5 dicembre a Palermo. "Alla Conferenza, da tempo sollecitata dal presidente del Cas", si legge nella nota diffusa dal Consorzio autostradale - sono stati invitati oltre il Consorzio ed il Comune di Letojanni, anche il Genio civile, la Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali e vari tecnici di settore, per una condivisione delle previsioni progettuali e, quindi, per improntare i tempi attuativi". "Il Cas aveva da tempo adempiuto a tutte le sue incombenze, tant’è che abbiamo presentato alla stampa un progetto predisposto dai nostri tecnici che ora sarà discusso al tavolo operativo della Protezione Civile – aggiunge Rosario Faraci –. Una volta definito l’elaborato ed ottenute le autorizzazioni istituzionali, saranno avviate le procedure di gara”.

Il progetto esecutivo per i lavori di rimozione della frana sull’A18 a Letojanni con la successiva messa in sicurezza del costone e la costruzione di due gallerie paramassi, redatto dall'ingegnere Manlio Marino coadiuvato da alcuni esperti tra cui l’ingegnere Fabio Cafiso, docente all'Università di Palermo, era stato presentato al Cas il 20 ottobre. Il costo dell’intervento, dopo le ultime modifiche, è lievitato da 10 a 12,5 milioni di euro. Il Consorzio per le autostrade siciiane conta di arrivare alla gara d’appalto per affidare i lavori tra febbraio e marzo, utilizzando le procedure burocratiche della Protezione civile per accorciare i tempi. Dall'avvio del cantiere serviranno dodici mesi per eseguire le opere.

Più informazioni: frana a18 letojanni  


COMMENTI

Pippo Sturiale | il 29/11/2017 alle 22:24:50

“Finalmente ci siamo!” ...... Lasciamolo, detto piano piano, per quando iniziano i lavori ... e diciamolo apertamente quando finiscono .... non quando si intravede il progetto !!!!!

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.