Domenica 22 Ottobre 2017
Lampade spente in diverse zone nonostante gli utenti paghino il servizio


Forza d’Agrò, cimitero di Scifì al buio: protestano i cittadini

di Sergio Lombardo | 19/06/2017 | ATTUALITÀ

754 Lettori unici | Commenti 2

Il cimitero di Scifì

É diventata ormai una consuetudine per gli abitanti di Scifì, frazione di Forza d’Agrò, recarsi al cimitero e trovarlo quasi completamente al buio. Le lampade votive, infatti, la cui accensione viene pagata dagli utenti 15 euro l’anno nel giorno della commemorazione dei defunti, risultano fuori uso con una frequenza elevata. L’ultimo episodio si è verificato ieri pomeriggio. Completamente al buio la zona relativa alle cappelle private, l’area vecchia e la zona dei loculi di recente costruzione. Il servizio di illuminazione, affidato a una ditta privata, non viene garantito dunque con regolarità, così come invece dovrebbe essere. Nonostante le numerose lamentele da parte dei cittadini che più volte hanno fatto presente questo continuo disservizio, nulla è mai cambiato. Mai nessuna spiegazione chiara è stata inoltre fornita a riguardo, né mai l’Amministrazione comunale ha cercato di trovare una soluzione definitiva a questa situazione spiacevole che si traduce in una mancanza di rispetto verso un luogo sacro. Il servizio di illuminazione votiva dovrebbe essere garantito anche per rispetto dei cittadini, che vedono calpestato il diritto a ricevere un servizio a fronte di un corrispettivo versato.


COMMENTI

giulia | il 19/06/2017 alle 14:20:48

Smettiamola di dire cavolate. Non è vero che il cimitero è stato spento tutto l'anno, i controlli sono stati sempre fatti. Questo episodio è raro infatti stiamo procedendo all'accensione del cimitero ci vogliono pochissime ore. Invece di scrivere articoli su articoli basta chiamare e tutto viene risolto.

Sergio Lombardo | il 19/06/2017 alle 16:19:47

Nell'articolo non c'è scritto che il cimitero è stato spento per tutto l'anno, c'è scritto che è stato spento più volte durante l'anno. Io ci vado tutti giorni e non è vero che è una cosa rara, anzi... La gente si è sempre lamentata. Mi sono trovato personalmente il giorno dei morti quando una signora ha reclamato con la ditta ed addirittura chiedeva uno sconto visto il disservizio continuo, quindi ;)

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.