Domenica 19 Agosto 2018
Inseriti tra i finanziabili nel Piano regionale. S. Teresa in testa con 3 milioni


Edilizia scolastica, nella riviera jonica ammessi 9 progetti per 12,8 milioni

di Andrea Rifatto | 08/08/2018 | ATTUALITÀ

1551 Lettori unici

La scuola "Felice Muscolino" di S. Teresa

Tra i 495 interventi in materia di edilizia scolastica finanziabili in Sicilia e inclusi nelle graduatorie del Piano per l’edilizia scolastica per i prossimi tre anni, per un totale di 272 milioni di euro, diversi riguardano la zona jonica. Negli elenchi approvati dall’Assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale e inviati al Ministero dell’Istruzione, che ad ottobre pubblicherà le graguatorie, figurano infatti progetti presentati dalla Città metropolitana di Messina o dai Comuni, che consentiranno l’arrivo di risorse da destinare alle scuole per ristrutturazione, adeguamento antisismico e antincendio, ampliamenti o realizzazione di nuove costruzioni, palestre, mense, aree ricreative e abbattimento barriere architettoniche. Nella jonica sono state innanzitutto classificate come non ammissibili le istanze di finanziamento pervenute da Letojanni, Limina, Roccalumera (scuole Centro e Allume) e Scaletta (scuola Giacobbe). Due gli interventi presentati dalla Città metropolitana e classificati tra quelli finanziabili nel 2019: un progetto definitivo da 184mila 014 euro per il liceo “Carmelo Caminiti” di Giardini Naxos e un elaborato definitivo da 1 milione 359mila 800 euro per l’istituto professionale “Salvatore Pugliatti” di Furci Siculo. Alle ex Province era riservato il 40% dei fondi disponibili

Sette le istanze giunte dai Comuni: in testa tra i finanziabili nel 2018 spicca al sesto posto della graduatoria S. Teresa di Riva, con un progetto esecutivo da 2 milioni 900mila euro per la totale messa a nuovo della scuola dell’infanzia e primaria “Felice Muscolino” del Centro, sede della Direzione didattica, a cui il Comune partecipa con un cofinanziamento da 50mila euro; al 41° posto Gaggi con un progetto definitivo da 1 milione 035mila 411 euro (cofinanziamento Comune 24mila 588) per la scuola dell’infanzia; poi in coda (posizioni 226, 227 e 242) tre progetti ma solo di fattibilità tecnica ed economica presentati da Nizza di Sicilia per la scuola media Alfieri (1 milione 350mila) la primaria (1 milione 670mila) e la scuola dell’infanzia San Giuseppe (992mila). Finanziabili nel 2019 un progetto di fattibilità tecnica ed economica del Comune di Giardini Naxos per la scuola media Capuana (567mila euro) e un definitivo per la scuola Crupi di Antillo (2 milioni 680mila). Per quanto riguarda i contributi per l’adeguamento antincendio, sono stati ritenuti ammissibili due progetti a Limina (50mila euro scuola infanzia e 50mila primaria e secondaria), uno a Scaletta Zanclea da 70mila per la scuola Giacobbe e uno a Gaggi da 50mila euro per la scuola primaria. Non ammissibili le istanze di Giardini, Letojanni, Roccalumera e S. Teresa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.