Martedì 21 Novembre 2017
Presentazione al Palacultura con amministratori e scuole. Ospite l'attore Bruno Torrisi


Ecco la Pro Loco di S. Teresa: "Strumento importante per lo sviluppo turistico" - FOTO

di Andrea Rifatto | 31/10/2017 | ATTUALITÀ

1006 Lettori unici

Lo Giudice, Ariosto, Miano e Torrisi al taglio del nastro

Battesimo questa mattina a S. Teresa di Riva per la rinata Pro Loco. L’associazione per la promozione e lo sviluppo del territorio, rifondata a quarant’anni dalla sua scomparsa, è stata presentata ufficialmente al Palazzo della Cultura nel corso di un cerimonia organizzata dal direttivo, presieduto dal professore Carmelo Ariosto. La nascita del nuovo sodalizio è stata benedetta da padre Agostino Giacalone, parroco di Santa Maria di Portosalvo, e dopo il taglio del nastro all’ingresso del Palacultura, dove la Pro Loco avrà sede, l’associazione si è presentata ai cittadini. A fianco di Ariosto lavoreranno il vicepresidente Carmelo Cutrufello, il segretario Franco Chillemi e le consigliere Cristina Maimone e Lucia Carrolo (quest’ultima oggi fuori sede), che hanno iniziato questa nuova avventura ricostituendo l’associazione e ottenendo nelle scorse settimane l’ok dalla Regione siciliana con l’iscrizione nell'Albo regionale delle Pro Loco. Presenti alla cerimonia il sindaco Danilo Lo Giudice, il vicesindaco Annalisa Miano e diversi consiglieri comunali, gli studenti di alcune scuole cittadine, con rappresentanze della Primaria, della Secondaria di Primo grado e dell’Istituto superiore “Caminiti-Trimarchi”, le dirigenti scolastiche Enza Interdonato (Istituto comprensivo), Maria Carmela Lipari (Iis “Caminiti-Trimarchi) e Maria Concetta Muscolino, vicaria della Direzione didattica, che hanno portato il loro saluto esprimendo soddisfazione per la rinascita dell’associazione. Ospite d’onore l’attore catanese Bruno Torrisi, che ha augurato buon lavoro alla Pro Loco. Presente anche il presidente della Pro Loco di Giarre, Salvatore Zappalà.

“La Pro Loco è uno strumento importante per la promozione turistica del nostro paese - ha sottolineato il sindaco Lo Giudice - e ringrazio il presidente Ariosto per essere riuscito a farla rinascere, perché è un’importante riconquista per S. Teresa. Sarà il braccio armato dell’Amministrazione comunale, così come è stata in passato l’associazione Amiamo S. Teresa, per l'organizzazione di eventi e manifestazioni, sfruttando anche le agevolazioni previste per questo tipo di associazioni allo scopo di far crescere ancora di più la nostra comunità sotto l’aspetto dell’offerta turistica e culturale”. La Pro Loco avrà infatti il compito di valorizzare le attrattive paesaggistiche, ambientali, storiche, archeologiche, folcloristiche, enogastronomiche, così da incrementare gli arrivi di visitatori a S. Teresa e migliorare la vocazione turistica della cittadina, che ormai si sta sostituendo a quella commerciale. Al termine della manifestazione di questa mattina, i presenti hanno visitato i locali concessi dal Comune alla Pro Loco al piano superiore del Palazzo della Cultura, prima del buffet e del brindisi finale.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.