Giovedì 24 Agosto 2017
Sesta edizione organizzata in spiaggia dal Gruppo Fratres di Letojanni


"Cuori senza Frontiere", l'importanza di donare il sangue tra giochi e solidarietà

13/08/2017 | ATTUALITÀ

343 Lettori unici

I partecipanti alla manifestazione

Il Gruppo Fratres di Letojanni ha rinnovato l’appuntamento di “Cuori senza Frontiere”, radunando sulla spiaggia ai piedi di piazza Angelo D’Arrigo numerosi giocatori provenienti da ogni angolo della Sicilia. Sotto il sole cocente e fino a notte fonda, le otto squadre si sono sfidate in numerosi giochi, sempre all’insegna del fair play, del divertimento e del gioco di squadra. La sesta edizione ha confermato i tradizionali giochi, come il palo della cuccagna, ma ha visto anche per la prima volta una sfida social. Con “#cuori17 #chidonasanguedonavita” i concorrenti hanno invitato i propri amici e contatti a mettere un like alla loro foto di gruppo: il fine del gioco era quello di raggiungere il maggior numero di preferenze e nello stesso tempo quello di diffondere il messaggio dell’importanza della donazione, ricordando a tutti che l’emergenza sangue non va mai in vacanza. Graditissima presenza quest'anno il Cesv di Messina nella persona del vice presidente Ennio Marino, a cui la presidente ha potuto porgere un sentito ringraziamento per il sostegno economico che viene elargito da ormai diversi anni e senza il quale la manifestazione non sarebbe fattibile.

Allo scopo di dar voce alla rete del volontariato jonico, un momento è stato dedicato  anche ad altre associazioni, che amichevolmente ogni anno onorano il Gruppo Fratres della loro presenza: tra queste l’Admo rappresentata dal dottoer Salvatore Parrino della sezione di Messina; la Misericordia San Giuseppe di Letojanni rappresentata dalla vice-governatrice Francesca Celi, Assojonica che raggruppa in un unico portale oltre 60 associazioni del comprensorio jonico su idea dell’architetto Andrea Donsì; “Age” di Giardini Naxos e “Idee in movimento”, che hanno addirittura partecipato formando una squadra. Tra una secchiellata e l’altra, percorsi ad ostacoli, abbuffate di anguria e romantiche mele ad aggiudicarsi la sesta edizione sono i “Loco’s Friends” che si riconfermano campioni per il secondo anno consecutivo, seguiti da Anawanawei-il Ritorno, Idee & Age, Campanarazzu, Jatini, G.eMMe & Friends, Gocciole e Sangue Blu.  

Quest’anno il gruppo Fratres ha pensato anche al divertimento dei più piccoli, lanciando la prima edizione de “Il gioco dell’oca”. In collaborazione con le G.eMMe (il gruppo giovani della Misericordia di Letojanni) e la partecipazione dei ragazzi de “La Bottega Dell’ Arte” di Giarre, i volontari hanno intrattenuto in piazza Corrado Cagli bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, un momento ludico ma anche educativo, perché come ben si sa giocando si impara anche a donare un po’ di se stessi agli altri. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.