Venerdì 24 Novembre 2017
Fondi della Regione per la riqualificazione urbana. Sorgerà al posto della scuola


Casalvecchio, finanziata la nuova chiesa a San Carlo: spazi per anziani e disabili

di Andrea Rifatto | 07/09/2017 | ATTUALITÀ

799 Lettori unici

L'ex scuola verrà demolita per far posto alla chiesa

Via libera al finanziamento per il recupero dell’ex chiesa della frazione San Carlo di Casalvecchio Siculo. Ieri mattina il dirigente generale dell’Assessorato regionale Infrastrutture e Trasporti, Fulvio Bellomo, ha firmato il decreto che stanzia per il comune collinare la somma di 333mila 868 euro a valere sui fondi messi a disposizione della Regione per i progetti di riqualificazione urbana, con un bando pubblicato nell’aprile 2015 che prevedeva la possibilità di partecipare a quattro diverse linee di intervento tra cui una rivolta agli enti di culto e/o di formazione religiosa. Il progetto denominato “Recupero di immobile da destinarsi a luogo di formazione religiosa e di supporto agli anziani, disabili ed altre categorie svantaggiate nella frazione di San Carlo” è stato proposto dalla parrocchia San Vito Martire di Misserio su input dell'Amministrazione comunale del sindaco Marco Saetti e successivamente redatto dal Comune, che ha messo a disposizione i propri tecnici per portare avanti l’iter del finanziamento. Il responsabile unico del procedimento è infatti il geometra Carmelo Moschella dell’Ufficio tecnico comunale, che nel novembre dello scorso anno ha inviato a Palermo il progetto esecutivo, aggiornato alle ultime normative e approvato in linea tecnica. Nelle scorse settimane l’elaborato, che prevedeva inizialmente una spesa di 340mila euro, è stato rielaborato con lo stralcio delle somme previste per competenze geologiche, non ritenute necessarie, passando a 333mila 868 euro, di cui 217mila 431 per lavori e 116mila 437 per somme a disposizione dell’Amministrazione.

L'intervento non si concentrerà sulla struttura della vecchia chiesa di San Carlo, in quanto in quell’area vi sono problemi di dissesto idrogeologico, ma riguarderà l’ex scuola della frazione, struttura di proprietà del Comune, che verrà demolita per far posto al nuovo edificio di culto che sarà anche punto di riferimento per anziani, disabili e soggetti svantaggiati. L’Amministrazione comunale del sindaco Marco Saetti è stata autorizzata a procedere all’espletamento della gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori e la successiva consegna all'impresa, operazione che dovrà essere portata a termine entro sei mesi. Ogni maggiore onere necessario, a qualsiasi titolo, per il completamento dell’opera rimarrà a carico della parrocchia San Vito Martire di Misserio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.