Martedì 21 Novembre 2017
Firmato il decreto di finanziamento. Riqualificazione e ampliamento anche per il tennis


Campo da calcio S. Teresa, arriva 1 milione 335mila euro dopo sei anni di calvario

di Andrea Rifatto | 02/11/2017 | ATTUALITÀ

938 Lettori unici

Ecco come saranno gli impianti dopo i lavori

Sei anni di calvario, ma alla fine è arrivato il risultato sperato. Questa mattina è stato infatti pubblicato il decreto di finanziamento per la riqualificazione dei campi da calcio e tennis di S. Teresa di Riva, che consente l’arrivo nella cittadina jonica di 1 milione 335mila euro. Il provvedimento è stato siglato il 30 ottobre dalla dirigente generale del Dipartimento regionale Turismo, Sport e Spettacolo, Maria Cristina Stimolo. L'importo dei lavori a base d'asta ammonta a 998mila 759 euro mentre 336mila 240 euro sono le somme a disposizione dell'Amministrazione. Il finanziamento era stato richiesto nel 2011 dall'Amministrazione comunale allora guidata dal sindaco Alberto Morabito, che aveva partecipato a un bando del Po Fesr Sicilia 2007-2013-Linea di intervento 3.3. con un progetto definitivo. Nel luglio 2013 il progetto era stato ammesso a finanziamento e la nuova Amministrazione si era attivata per la redazione dell'elaborato esecutivo, affidata all’Ufficio tecnico comunale con il supporto esterno dell'architetto Giuseppina Trimarchi. Ma successivamente le risorse furono revocate, in quanto nel 2015 il governo nazionale azzerò l’apposito capitolo di spesa della Regione mandando in fumo i circa 50 milioni di euro che erano stati destinati a nuove opere e manutenzione straordinaria degli impianti sportivi in Sicilia. Il decreto di finanziamento per l’impianto di S. Teresa non venne quindi mai firmato. Lo scorso anno il progetto è stato inserito dalla Regione nel capitolo "Impiantistica sportiva" del Patto per il Sud e coperto con le risorse del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020. Adesso il Comune, che in questi anni ha effettuato innumerevoli viaggi a Palermo con amministratori e tecnici per cercare di non perdere l'importante contributo, aggiornando l'ultima volta il progetto esecutivo lo scorso 3 marzo, dovrà bandire la gara d'appalto e affidare i lavori.

Gli interventi previsti. Il progetto prevede la sistemazione dell'area di gioco (il polveroso fondo in terra battuta sarà ricoperto da un manto in erba sintetica di ultima generazione); la sostituzione della recinzione del campo da calcio con una del tipo antintrusione; il posizionamento di un box biglietteria all’ingresso della struttura; la realizzazione dell’impianto di irrigazione; la sistemazione delle tribune spettatori con la posa di sedute in plastica; l’ampliamento del campo da tennis con la creazione di una tribuna per gli spettatori; la sistemazione della zona antistante il campo da tennis, con la creazione di un’area di svago dove sarà realizzato un chiosco per le bibite e verranno posizionati giochi per bambini; la ristrutturazione dei locali spogliatoio, con la rimodulazione dei locali esistenti così da ricavare due locali spogliatoi per il tennis, con locale infermeria-prontosoccorso, due locali spogliatoi per il calcio e due locali per i direttori di gara, oltre ad un ufficio ed un locale deposito. Particolare attenzione è stata dedicata all’abbattimento delle barriere architettoniche, con interventi dedicati sia ai disabili motori che ai non vedenti; la realizzazione di un impianto di pannelli solari termici che permetterà di ottenere acqua calda sanitaria per tutti i locali; il risparmio idrico ed energetico verrà inoltre incrementato con il riutilizzo delle acque meteoriche e di quelle provenienti dall’irrigazione del campo da calcio, convogliate in una vasca di accumulo da 30mila litri e successivamente riutilizzate per l’irrigazione del terreno di gioco. Importanti novità anche sotto l’aspetto tecnologico: verrà infatti realizzato un access-point con la creazione di una cella wi-fi per la copertura dell'intero campo sportivo; l’impianto elettrico verrà adeguato alle norme vigenti. Tutte le attrezzature sportive verranno inoltre sostituite. La struttura diventerà quindi un punto di riferimento non solo per gli sportivi di S. Teresa ma di tutto il comprensorio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.