Martedì 26 Settembre 2017
Primo incontro operativo tra ditte, amministratori e tecnici per fissare le tappe


Verso la raccolta differenziata a Furci e Roccalumera: porta a porta dopo l’estate

di Redazione | 03/03/2017 | AMBIENTE

898 Lettori unici

I partecipanti all'incontro nel municipio di Roccalumera

Fissate le prime tappe per arrivare all’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti nei comuni di Roccalumera e Furci Siculo. Dopo l’espletamento della gara d’appalto per i servizi di raccolta e smaltimento degli scarti e spazzamento stradale all’interno dell’Ambito di raccolta ottimale “Valle del Dinarini”, aggiudicata per sette anni al raggruppamento temporaneo di imprese Lts Ambiente Snc-Gea Srl di Sant’Agata di Militello per l’importo 5 milioni 151mila 838 euro, grazie al ribasso del 10,40% sulla base d’asta di 5 milioni 749mila 820 euro, si lavora per stabilire modalità e tempi per introdurre il nuovo sistema. Ieri pomeriggio si è svolto nell’aula consiliare di Roccalumera, capofila dell’Aro, il primo incontro operativo tra le ditte aggiudicatarie, gli amministratori e i tecnici dei due comuni. Alla riunione hanno preso parte, per Roccalumera, il sindaco Gaetano Argiroffi, il presidente del Consiglio Antonio Garufi, il consigliere comunale Cosimo Cacciola, i responsabili dell’Area tecnica e finanziaria, Giuseppe Della Scala e Luciano Scala, mentre Furci era rappresentato dal responsabile dell’Area tecnica, Claudio Crisafulli; per le ditte appaltatrici sono intervenuti Teresa e Salvatore Lo Vano per la Lts Ambiente e Claudio Cococcia e Virginio Martinelli per la Gea.

Si è trattato stato un primo incontro produttivo in cui sono state pianificate le varie fasi organizzative che vedranno il coinvolgimento delle due comunità. La prima, che si svolgerà nei prossimi mesi e si concluderà entro l’estate, sarà quella della comunicazione e della sensibilizzazione della cittadinanza dei due comuni mediante incontri e convegni e il coinvolgimento diretto delle scuole. Nel frattempo, espletate tutte le procedure amministrative e organizzative, si passerà alla fase operativa con la raccolta differenziata porta a porta, che partirà subito dopo il periodo estivo. Grande soddisfazione è stata espressa da parte dei sindaci di Roccalumera e Furci, Gaetano Argiroffi e Sebastiano Foti: “L’avvio del nuovo servizio di raccolta rifiuti con il porta a porta darà innumerevoli vantaggi alla cittadinanza – hanno dichiarato in maniera unanime – sia sotto il profilo economico, permettendo una riduzione dei costi in bolletta di circa il 40%, che sotto il profilo igienico-sanitario in quanto avremo paesi più puliti e senza la presenza di ingombranti e maleodoranti cassonetti lungo le vie cittadine”. 

Più informazioni: aro valle dinarini  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.