Mercoledì 28 Giugno 2017
Cittadini e titolari di attività dovranno ritirare i contenitori per conferire i rifiuti


S. Teresa. Parte la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata

di Redazione | 22/04/2016 | AMBIENTE

2972 Lettori unici

L'assessore Lombardo e Onofaro durante gli incontri

Partirà giovedì 28 aprile la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata porta a porta a S. Teresa di Riva. In questi giorni il Comune sta recapitando ai cittadini e ai titolari di attività commerciali le lettere con le quali si invitano gli utenti a recarsi presso il punto di distribuzione allestito in via Torrente Savoca 14, alla periferia nord del paese (Ex Cai, di fronte oleificio D’Urso) a partire dal 28 aprile e fino al 15 maggio, tutti i giorni comprese domeniche e festivi, dalle ore 8 alle 13 e dalle 14.30 alle 20, per ritirare i contenitori domestici per la differenziata e collegare il numero identificativo utente riportato sulla lettera con i codici indicati sui contenitori. I materiali necessari per la raccolta porta a porta verranno consegnati gratuitamente, insieme al calendario che indica i giorni per il ritiro a domicilio dei rifiuti e ad un opuscolo informativo, da parte dei tecnici dell’associazione temporanea di imprese Onofaro-Caruter-Multiecoplast, che si è aggiudicata la gestione dei servizi ambientali dell’Aro di S. Teresa. Gli utenti riceveranno un mastello da 30 litri per la frazione organica più uno sottolavello da 10 litri da usare in casa, e mastelli di diversi colori, sempre da 30 litri, per carta, vetro, plastica/lattine e secco/residuale. Oltre a ciò verrà consegnata la card per accedere al Ccr e alle isole ecologiche e per poter usufruire del sistema premiante, in base al quale, qualora si andrà a conferire i rifiuti al Centro di raccolta o alle isole ecologcihe anzichè lasciarli davanti casa per il ritiro a domicilio, si accumuleranno punti che si trasformeranno in sconti. Le utenze commerciali sono state invitate a recarsi presso i l centro di distribuzione per concordare la tipologia di contenitori necessari alle proprie esigenze e le modalità di consegna degli stessi. In municipio sarà invece possibile richiedere gratuitamente la compostiera domestica.

Il servizio di raccolta differenziata porta a porta partirà lunedì 2 maggio ed entrerà a regime in tutto il territorio santateresino nel giro di alcune settimane, una volta che verranno consegnati tutti i kit. Parallelamente sarà attivato il Centro comunale di raccolta di contrada Catalmo e le tre aree ecologiche presidiate dislocate nel territorio urbano. “Sarà una grande rivoluzione che ci permetterà di raggiungere gli obiettivi fissati dalla legge – si legge nella lettera firmata dal sindaco Cateno De Luca –: partirà la gestione comunale e verranno rimossi tutti i cassonetti stradali e i materiali non riciclabili, gli scarti alimentari e organici, la carta, il cartone, gli imballaggi in plastica, il vetro e il metallo verranno raccolti a domicilio”. Un servizio che secondo il primo cittadino porterà ad un ulteriore risparmio sulla tassa rifiuti di circa il 20% per l’anno 2016, in aggiunta alla riduzione del 30% già conseguito nel 2015, mentre nel 2017 si conseguirà un ulteriore risparmio di almeno il 25% in seguito all’entrata a regime del nuovo sistema di raccolta e smaltimento. Oltre a ciò si avrà un aumento della raccolta differenziata degli scarti, una riduzione dei rifiuti indifferenziati e risparmi individuali e personalizzati con la tracciabilità dei rifiuti per singolo nucleo familiare e per singola attività produttiva, con sconti direttamente proporzionali all'utilizzo dei Centri comunali di raccolta e della quantità di differenziata effettuata.

Oggi si sono invece conclusi gli incontri pubblici per illustrare alla cittadinanza il nuovo sistema di raccolta porta a porta: gli amministratori comunali, con in testa il vicesindaco Danilo Lo Giudice e gli assessori Gianmarco Lombardo e Annalisa Miano, insieme al responsabile della ditta Attilio Onofaro, hanno fornito le spiegazioni dettagliate sul nuovo metodo, rispondendo alle domande e raccogliendo osservazioni e suggerimenti utili a rendere più efficiente il servizio. “Chi non aderirà all’invito a ritirare il kit pagherà più degli altri e sarà sanzionato per danno ambientale se smaltirà i propri rifiuti con modalità difformi al Piano comunale – ha sottolineato il sindaco De Luca –: pensiamo a salvaguardare l’ambiente, bene dal valore inestimabile che appartiene a tutti noi”.










Più informazioni: aro santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.