Domenica 24 Giugno 2018
Si parte con la campagna di informazione. Seguirà la distribuzione dei kit


Raccolta differenziata, porta a porta al via a Roccalumera e Furci

di Andrea Rifatto | 27/11/2017 | AMBIENTE

1511 Lettori unici

Cassonetti sul lungomare di Roccalumera

Si avvicina l’avvio della raccolta differenziata a Furci e Roccalumera. Oggi i sette lavoratori dell’Ato Me4 in servizio a Roccalumera, dipendenti della società d’ambito in liquidazione che gestisce attualmente i servizi ambientali, hanno firmato il contratto con la Società di regolamentazione rifiuti “Messina Area metropolitana” e con la ditta appaltatrice del servizio di raccolta porta a porta, costituita dal raggruppamento temporaneo di imprese Lts Ambiente Snc-Gea Srl di Sant’Agata di Militello, che nei mesi scorsi si è aggiudicato per sette anni l’appalto per i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti e spazzamento stradale all’interno dell’Ambito di raccolta ottimale “Valle del Dinarini”, con capofila Roccalumera, per l’importo di 5 milioni 151mila euro. Gli operatori ecologici da impiegare, a regime, saranno complessivamente 11 (7 netturbini e 4 autisti): oltre i 7 di Roccalumera altri 2 arriveranno dal Comune di Furci (ma non sono stati ancora firmati i contratti) e i restanti 2 dalla Srr. La ditta prenderà in gestione il servizio a partire da venerdì 1 dicembre e procederà gradualmente con le varie fasi operative, che inizieranno con la campagna di informazione e di divulgazione delle procedure di raccolta differenziata ai cittadini e agli operatori commerciali. Seguirà,nelle prossime settimane, la distribuzione dei kit con i vari contenitori per il conferimento differenziato degli scarti davanti le abitazioni e le attività. La ditta conta di portare a regime il servizio di porta a porta entro 90-120 giorni, dunque prima di aprile, con la completa eliminazione dei cassonetti stradali attualmente esistenti a Furci e Roccalumera. Gli amministratori dei due centri stimano che già nel 2018, oltre ad avere un servizio di raccolta puntuale ed efficiente, gli utenti avranno un risparmio di oltre il 40% sulla bolletta rifiuti Tari.

Le tre fasi. Nella fase iniziale verrà attivata la raccolta porta a porta di alcune tipologie di rifiuti (carta e cartone, vetro e plastica), verrà attivato il Centro comunale di raccolta a Roccalumera ma sarà ancora mantenuta la raccolta dei rifiuti indifferenziati con i cassonetti stradali. Nella fase transitoria saranno aboliti i cassonetti stradali e tutta la raccolta verrà effettuata porta a porta o tramite conferimento dei rifiuti da parte dell’utenza presso il Ccr. Non sarà, però, differenziata la raccolta del rifiuto umido (che verrà conferita nel cestello contenente il rifiuto indifferenziato) nell’eventuale difficoltà di individuare un impianto di compostaggio, secondo la programmazione dell’impiantistica che dovrà essere regolamentata della Srr. Nell'ultima fase, quella di regime, verrà individuato un impianto di compost e anche l'umido verrà raccolto in modo differenziato.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dalla Regione, a Roccalumera la differenziata è al 18.5% (dato di febbraio, l’ultimo comunicato dal Comune) mentre a Furci, in base all’ultimo rilevamento di agosto, è ferma al 2,1%. In entrambi i centri sono presenti infatti le campane per il conferimento differenziato dei rifiuti ma sono sempre state utilizzate da una minima parte di cittadini. Percentuali, soprattutto nell’ultimo caso, ancora lontano dalla soglia minima del 65% fissato dalla legge: l’avvio del porta a porta non potrà che migliorare tali performance e le percentuali si incrementeranno ancor di più con la rimozione dei cassonetti stradali, che è stato deciso di mantenere per alcuni mesi per dare modo ai cittadini di “transitare” gradualmente al nuovo corso nella gestione dei rifiuti. Contenitori stracolmi e strade invase dai rifiuti, spesso gettati da residenti in comuni viciniori dove è già attivo il porta a porta, saranno dunque entro quattro mesi un lontano ricordo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.